Politica - 01 dicembre 2022, 15:02

Imperia: 'Forum dei Sindaci', Marco Scajola sui finanziamenti alla provincia di Imperia (video)

"Interventi importanti della Regione dal 2020 a oggi e anche in prospettiva futura", dice l'assessore regionale. Sul punto nascite: Non sarà né a Imperia, né a Sanremo ma a Taggia nell'ospedale nuovo".

Imperia: 'Forum dei Sindaci', Marco Scajola sui finanziamenti alla provincia di Imperia (video)

Nel corso del ‘Forum dei Sindaci’ di questa mattina l’assessore regionale Marco Scajola, ha presentato i diversi finanziamenti dell’ente di piazza De Ferrari per la provincia di Imperia, dal 2020 a oggi e anche quelli futuri.

Per quanto riguarda i progetti di rigenerazione urbana, dal 2020 sono stati fatti investimenti nell’imperiese per 37 milioni di euro. Su 76 interventi finanziati 14.465.010 euro, sono stati eseguiti progetti per un investimento complessivo di 5.160.000 euro (che attivano investimenti per circa 5,5 milioni di euro), la provincia di Imperia è quella che ha il maggior numero di progetti approvati a livello regionale, il 36 per cento del totale.

 

C’è poi il ‘Piano Qualità dell’Abitare’ nella Pigna di Sanremo: il piano, finanziato con fondi Pinqua per 15 milioni di euro, affronta in maniera organica la rigenerazione della Pigna di Sanremo coinvolgendo la comunità locale con realizzazione di nuovi alloggi di ERS ed ERP, aree urbane e spazi verdi, spazi sociali e commerciali, restauro di edifici con destinazione turistico-culturale, l’efficientamento energetico della scuola, la realizzazione di reti tecnologiche. Sono previsti ulteriori 16,3 milioni di euro di investimenti da parte di altri soggetti pubblici e privati.

Per la pista ciclopedonale di San Lorenzo al Mare, grazie all’integrazione dei fondi di rigenerazione urbana con quelli della viabilità, per euro 1.500.000,00 complessivi, il raccordo tra Imperia e Area 24 sarà completato entro marzo 2023.

Nel 2023 saranno attribuite ulteriori risorse del Fondo Strategico regionale per 4 milioni di euro e sulla legge 145/2018 per 6,5 milioni di euro per un totale di 10,5 milioni di euro. La Regione ha finanziato inoltre interventi sulla pista ciclopedonale tirrenica a Diano Marina, Vallecrosia ed Ospedaletti per oltre 1,5 milioni di euro con risorse del Fondo strategico regionale.

Per il cosiddetto ‘Piano Casa’, tra il 2016 e il 2021 in provincia di Imperia sono stati effettuati 628 interventi per una stima di valore economico generato di 100 milioni di euro. Nel Demanio Marittimo, dal 2021 sono stati erogati ai Comuni 946.634,07 euro per ripascimento, difesa della costa, pulizia, accessibilità e sicurezza spiagge.

Nell’edilizia scolastica, dal 2020 ad oggi 9 interventi di adeguamento sismico e messa in sicurezza su Edifici Scolastici della provincia di Imperia per un investimento totale di 7.487.540,12 di euro. Da evidenziare il finanziamento di oltre 400mila euro per interventi di riqualificazione del Polo Universitario Imperiese. Per l’edilizia sociale oltre 6,5 milioni di euro per riqualificare gli edifici di edilizia residenziale pubblica di via Gallardi a Ventimiglia e gli alloggi popolari di Caravonica di proprietà di Arte e a favore del Comune di Imperia (414mila euro). Per il ‘Fondo affitti’, dal 2021 erogati ai 30 comuni dell’imperiese che ne hanno fatto richiesta 2.924.935,04 euro a sostegno delle famiglie in difficoltà a pagare l’affitto delle proprie abitazioni.

Dal 2015 sono stati erogati 28,6 milioni di euro per percorsi di formazione che hanno coinvolto oltre 12 mila destinatari. Infine per i lavoratori frontalieri è stata istituita la ‘Consulta Regionale’ a cui partecipano le varie parti sociali, per dare voce alle istanze di coloro che ogni giorno varcano il confine per svolgere la propria attività lavorativa. Finanziati in tre anni attività e corsi di francese per i frontalieri, per i quali è fondamentale avere padronanza della lingua 9 mila euro.

"Da imperiese, non posso non parlare del punto nascite -ha concluso Scajola - non sarà né a Imperia,  né a Sanremo, ma a Taggia, nell'ospedale nuovo, nel frattempo si troveranno le giuste soluzioni. Bene la proposta del presidente della Provincia di scrivere sulla carta d'identità dei nati la città di residenza dei genitori". 

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU