Attualità - 25 novembre 2022, 08:04

Sanremo: un libretto per insegnare ai bambini delle scuole cosa è la violenza sulle donne e per evitarla

In questi giorni il libro si può anche ritirare, gratuitamente, alla Libreria ‘Ubik Sanremo Libri’, in via Roma.

Sanremo: un libretto per insegnare ai bambini delle scuole cosa è la violenza sulle donne e per evitarla

Il Centro di aiuto alla Vita, ormai dal 2009, è in prima linea contro la violenza sulle donne, l’anno scorso, in occasione del 25 novembre, ha dato il via al progetto ‘#rispettami365’ con il patrocinio del Comune di Sanremo, in collaborazione al Centro Antiviolenza, a Fondazione Villa Ormond ed Accademia di Belle Arti di Sanremo.

In questo anno tante sono state le iniziative portate  avanti dal Cav. L’ultima nata è la stampa di un piccolo libro, rivolto ai bambini della scuola primaria, per insegnar loro cosa è la violenza. E’ nato dal lavoro di un gruppo di amiche che frequentano il liceo psicopedagogico di Sanremo, Caterina Cagnacci, Irene Vitan e Anastasia Calzetta, che hanno pensato come spiegare ai più piccoli la violenza. Il loro lavoro è poi stato curato dalla psicologa Dott.ssa Vanessa Feiler, e sarà presentato in diverse scuole del territorio: si inizierà lunedì prossimo con la scuola Montessori.

In questi giorni il libro si può anche ritirare, gratuitamente, alla Libreria ‘Ubik Sanremo Libri’, in via Roma.

Quest’anno, in Italia, le donne uccise sono già 95, registrate nel dossier ‘Il pregiudizio e la violenza contro le donne’ del Ministero dell’Interno che si ferma al 7 novembre. Nel mondo invece è difficile avere dati chiari sui femminicidi, le organizzazioni impegnate nella lotta contro la violenza sulle donne sottolineano l'importanza cruciale di disporre di dati di qualità.

E' fondamentale conoscere le motivazioni e le circostanze per aiutare i Governi a proteggere meglio le potenziali vittime, a punire gli autori. L'Onu ha approvato il 4 marzo scorso un ‘Nuovo quadro statistico mondiale per misurare i femminicidi’. La direttrice esecutiva dell'Ente delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere e l'empowerment femminile (UN Women), Sima Bahous, evidenzia che l'assenza di dati costituisce un ostacolo importante alla lotta contro i femminicidi.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU