Attualità - 08 aprile 2021, 15:02

Ventimiglia: il consigliere Giuseppe Palmero racconta le meraviglie dell’Oasi del Nervia e i progetti per la sua valorizzazione (Video)

“Un luogo incantato pieno di una grande diversità di piante che creano un ambiente particolarissimo”

Giuseppe Palmero

Giuseppe Palmero

“Tutti sanno che esiste l’Oasi del Nervia, ma quanti la conosco veramente? Un luogo incantato pieno di una grande diversità di piante che creano un ambiente particolarissimo. Adatto a tantissime specie di animali selvatici. Pensate oltre 200 animali diversi vengono qui ogni anno durante le migrazioni per trovare un riparo e riposarsi prima di ripartire per il loro viaggio”.

Per questo l’Oasi è una Zona Speciale di Conservazione e le parole del consigliere Giuseppe Palmero pongono l’attenzione su un luogo meraviglioso che va protetto e valorizzato. Per prima cosa si è pensato di realizzare un bosco di lecci, una specie autoctona e sempreverde, che andrà a occupare una zona adesso brulla e abitata da sterpaglie. Il piccolo bosco si integrerà all’Oasi fornendo nuovo riparo a tutte le specie di animali selvatici. I benefici, ritenuti immediati, saranno il minor impatto ambientale, il minor disturbo per gli animali, una nuova area verde e aria più pulita. Previsti anche interventi minori di manutenzione come la pulizia rifiuti e dal degrado, l’aumento dei controlli e sbarrare i punti d’accesso all’Oasi.

Ragazzi, laureati e appassionati, da anni, proseguono nella loro battaglia al fine di diffondere le meraviglie dell’Oasi e sensibilizzare la popolazione. La loro competenza sarà fondamentale e sanno bene che avere un posto come questo rappresenta un’opportunità unica in quanto il turismo naturalistico ogni anno muove migliaia di turisti dello stivale. Un luogo dal potenziale immenso a due passi dalla città pieno di bellezza. Emerge quella voglia di riqualificare il verde cittadino a beneficio dei ventimigliesi, turisti e amici del mondo animale in vista di un futuro radioso.

“L’oasi non è uno solo stagno pieno di papere - conclude Palmero - è un vero e proprio gioiello che abbiamo dimenticato sul fondo di un cassetto. La domanda adesso è: Saremo capaci di guardarla con chi nuovi?”.

Diego Lombardi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU