Attualità - 08 aprile 2021, 13:44

Sanremo: nuove scogliere e ripascimento per le spiagge a Pian di Poma, questa mattina il sopralluogo dell’amministrazione (Foto e Video)

Intervento cofinanziato da Regione e Comune per un importo totale di 1 milione e 750 mila euro

Le immagini del sopralluogo

Le immagini del sopralluogo

Un nuovo inizio per le spiagge di Pian di Poma nell’estate 2021 che si pera possa essere quella della definitiva ripartenza. L’intervento da 1 milione e 750 mila euro cofinanziato da Regione Liguria e Comune di Sanremo vede la costruzione dei nuovi moli con il conseguente ripascimento delle spiagge.

Questa mattina una delegazione dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Alberto Biancheri, ha effettuato un sopralluogo in zona per verificare lo stato dei lavori dopo l'intervento per l'iniziale demolizione delle scogliere che lasceranno spazio a quelle nuove.

Questo il pensiero del Sindaco, Alberto Biancheri, sui lavori in corso di svolgimento e quelli futuri per le spiagge: “Dal rio Foce a Pian di Poma abbiamo un insieme di spiagge coinvolte in problemi di sicurezza e protezione da anni. Grazie a questi interventi si potrà migliorare la qualità del lavoro e del turismo. Sono previsti interventi simili, nei prossimi anni, anche nella zona di Levante dove sono comprese anche le spiagge dei ‘Tre Ponti”.

Per l’Assessore al Demanio, Mauro Menozzi: “Questa è un’occasione per mettere mano ad una parte di costa strategica per le attività turistiche. Dovrebbe essere un intervento risolutivo per l’erosione marina e migliorare anche la profondità della spiaggia, in modo da sfruttare al meglio gli spazi. Ci sono finanziamenti anche per la diga soffolta di Bussana, danneggiata nel 2018, dove verranno spesi circa 200mila euro. E’ stata rimaneggiata la zona dell’Imperatrice, dove ne saranno fatti altri. Per i ‘Tre Ponti abbiamo previsto un lavoro anche se dobbiamo ancora parlarne con la Regione che ha indirizzi diversi dalle esigenze”.

L’Assessore ai lavori pubblici, Massimo Donzella, oltre a parlare dei lavori in atto, ha trattato anche quelli futuri previsti: “Tutto quello che è figlio della programmazione e della pianificazione rientra negli obiettivi primari. Negli ultimi anni, non solo per il Covid ma anche per imprevisti e alluvioni, le Amministrazioni hanno dovuto far fronte a interventi non programmati, cercando fondi che erano destinasti ad altro. La costa, in una zona come la nostra, deve essere un intervento primario. Sulla mia scrivania c’è una richiesta alla Regione per istituire un tavolo di concertazione per un intervento in zona ‘La Vesca’, dove servono due milioni di euro per la realizzazione di una scogliera ed è in procinto anche un intervento di Anas da altri due milioni, per rendere quell’area fruibile e sicura. E’ chiaro che il piano triennale delle opere pubbliche è in qualche modo la nostra cartina di tornasole per quel riguarda la visione futura della città. Per questo ci concentriamo sull’aspetto turistico e delle scuole, affinchè siano all’avanguardia e sicure. Senza dimenticare l’Alfano, i parcheggi e anche una viabilità sicura, che consenta di raggiungerci con facilità. Dobbiamo fare un cambio di passo perché è quanto ci chiede il turismo, in particolare gli stranieri”. 

La zona interessata dal ripascimento riguarda la porzione di lungomare che va dalla Foce fino a Pian di Poma, maxi progetto del Comune di Sanremo per l'estate 2021. L’unico tratto del litorale matuziano che in quest'anno vedrà un intervento così massiccio.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU