Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Politica | 06 marzo 2021, 11:13

Apertura serale di bar e ristoranti, bocciato emendamento FDI. Cravero "Astensione di F.I. e Lega lascia perplessi"

"Tutto questo proprio mentre a Sanremo bar e ristoranti protestano per le chiusure - sottolinea Cravero - ancora una volta Fratelli d’Italia cerca di aiutare il settore".

Fabrizio Cravero

Fabrizio Cravero

"Se da un lato ci si attendeva il voto contrario di Pd, 5 Stelle e Leu, nella nota continuità dei provvedimenti che hanno portato sul lastrico numerosi bar e ristoranti nonostante gli stessi fossero perfettamente a norma con i protocolli basati sulle indicazioni del CTS, dall’altro l’astensione di Forza Italia e Lega lascia perplessi".

Questa l'analisi offerta da Fabrizio Cravero, portavoce provinciale di Imperia, per Fratelli d'Italia, in merito alla bocciatura al Senato di un emendamento che avrebbe permesso l'apertura serale di bar e ristoranti anche in zona gialla. "Tutto questo proprio mentre a Sanremo bar e ristoranti protestano per le chiusure - sottolinea Cravero - ancora una volta Fratelli d’Italia cerca di aiutare il settore della ristorazione proponendo, a Roma al Senato in sede di conversione dell’ultimo decreto-legge per contenere la diffusione del virus, un emendamento che avrebbe consentito l’apertura anche durante gli orari serali, per le attività di ristorazione nelle regioni in Zona Gialla".

"Giorgia Meloni è stata ridicolizzata, insultata, derisa da molti per aver negato la fiducia al governo Draghi: chi è andato al di là dello schieramento di campo e ha ascoltato le motivazioni del nostro Presidente, oggi non può che apprezzare la coerenza del nostro partito e la lungimiranza dei nostri Parlamentari. - rimarca Cravero - Era di solare evidenza che la 'grande ammucchiata' avrebbe generato incredibili salti mortali per chi fino a ieri urlava, e in qualche caso urla ancora, sia a livello nazionale che in Provincia di Imperia, in televisione, sui giornali e sui social 'bisogna riaprire tutto', 'siamo e saremo dalla parte dei ristoratori', 'non si capisce perché a pranzo si e a cena no' e via discorrendo".

"Alla prima prova del nove, in verità la seconda dopo la marcia indietro sulla mancata sospensione della norma “Bonafede” sulla prescrizione, Forza Italia e Lega si astengono sulla richiesta di riapertura di Bar e Ristoranti alla sera. E allora pare troppo facile fare l’opposizione soltanto a parole o sui social, allorquando nelle rare occasioni in cui il Parlamento può finalmente esprimere la propria opinione, ci si astenga su un emendamento che va esattamente nella direzione auspicata da tutto il centro destra, e sicuramente da Fratelli d’Italia, da quando il Governo Giallorosso ha deciso di sacrificare Bar e Ristoranti, impedendo loro di lavorare in sicurezza secondo i protocolli stilati in accordo tra associazioni di categoria e CTS" - puntualizza il portavoce di Fratelli d'Italia.

"Il bilanciamento tra le situazioni sanitarie critiche e la necessità di non distruggere l’economia del paese, passa per scelte responsabili, di mediazione, di assunzione di incombenze, a volte scomode, ma necessarie per chi si prefissa, un domani e speriamo molto presto, di governare un paese, senza quindi mediare al ribasso solamente per non creare tensioni in una maggioranza governativa variopinta che pare davvero d’accordo su niente. - conclude Cravero - Fratelli d’Italia combatterà ancora, in Parlamento, con proposizione di emendamenti o provvedimenti costruttivi auspicando che chi voglia tutelare la parte produttiva del nostro Paese sia al nostro fianco".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

lunedì 12 aprile
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium