Cronaca - 14 gennaio 2021, 13:09

Coronavirus, con il nuovo decreto spostamenti vietati tra regioni dal 16 gennaio al 5 marzo, visite a parenti e amici una volta al giorno

Domani è prevista la pubblicazione del monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità che stabilirà i colori delle regioni, con la Liguria che dovrebbe essere inserita in zona arancione, quindi con divieto di spostamenti al di fuori del proprio comune

Coronavirus, con il nuovo decreto spostamenti vietati tra regioni dal 16 gennaio al 5 marzo, visite a parenti e amici una volta al giorno

Spostamenti vietati tra regioni dal 16 gennaio al 5 marzo, visite a parenti e amici una sola volta al giorno dalle 5 alle 22, nei limiti di due persone, oltre ai minori di 14 anni o a persone disabili non autosufficienti conviventi, rimanendo all'interno della propria regione se si è in fascia gialla o all'interno del proprio comune in fascia arancione o rossa. Fascia bianca solo in regioni con cinquanta casi ogni mille abitanti. È il contenuto del nuovo decreto approvato ieri dal consiglio dei ministri che regola le misure in atto per contrastare l'emergenza coronavirus in Italia.

Misure che pongono il paese davanti a nuove restrizioni attuate per scongiurare la terza ondata. Nelle prossime ore sarà varato un nuovo Dpcm con ulteriori disposizioni.

Domani è prevista la pubblicazione del monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità che stabilirà i colori delle regioni, con la Liguria che dovrebbe essere inserita in zona arancione, quindi con divieto di spostamenti al di fuori del proprio comune, salvo i casi previsti dal Dpcm per lavoro, salute o rientro nella città di residenza o nell'abitazione in cui si ha il domicilio.

Se in vigore fino al 5 marzo, le nuove misure potrebbero complicare lo svolgimento del Festival di Sanremo, previsto dal 2 al 6 marzo. Proprio questa mattina Amadeus, ai microfoni di Rtl 102.5 ha auspicato la presenza del pubblico all'Ariston.

Un commento alle nuove misure è arrivato dal presidente della Regione Giovanni Toti, che sulla propria pagina Facebook scrive che “Con il nuovo Dpcm quasi tutta Italia andrà in zona arancione. Non credo che gli italiani, chiusi in casa e con le loro attività ferme, abbiano voglia di vedere un Governo che invece di risolvere i problemi perde tempo nella speranza di trovare qualche voto in Parlamento”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU