Attualità - 22 novembre 2020, 12:29

Triora: il Comune offre alla ASL 1 appartamenti per degenti no-Covid, Di Fazio "Un aiuto per liberare posti letto"

"In questa fase emergenziale, con poche spese, questi spazi potrebbero essere allestiti per trasferivi pazienti no-Covid, magari degenti presso gli ospedali, al fine di liberare posti letto Covid" - spiega il sindaco di Triora.

Il comune di Triora ha scelto di mettere a disposizione dei degenti della ASL1 Imperiese, gli appartamenti recentemente realizzati. Un’intenzione manifestata dal sindaco Massimo Di Fazio attraverso una lettera inviata alla direzione dell’azienda sanitaria e alla Prefettura. 

Gli appartamenti si trovano tutti nella palazzina che ospita il municipio, in centro paese e sono stati . In totale l’amministrazione offrirebbe almeno una decina di stanze suddivise su 4 unità immobiliari per un equivalente di numerosi posti letto a disposizione. "La struttura, al momento è in attesa di essere destinata ad un progetto sociosanitario relativo alla creazione di 'appartamenti protetti' destinati agli ospiti della RSA presente sul territorio. - sottolinea il sindaco Di Fazio - In questa fase emergenziale, con poche spese, questi spazi potrebbero essere allestiti per trasferivi pazienti no-Covid, magari degenti presso gli ospedali, al fine di liberare posti letto Covid".

In questo modo si andrebbe a creare una struttura sanitaria di degenza dislocata che potrebbe rivelarsi molto utile in caso di crisi sui posti letto a disposizione? "Esatto. Abbiamo pensato a questi appartamenti perchè si trovano anche in una posizione strategica, circa duecento metri di distanza dalla RSA di Triora, di proprietà e gestione ASL. - aggiunge Di Fazio - E' un dettaglio importante perchè ritengo che sarebbe relativamente facile adeguare l'attuale gestione per creare un piccolo reparto ed alleggerire così la pressione sulle strutture della costa".

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

SU