Economia - 02 luglio 2020, 14:00

Vasca idromassaggio, come rimuovere il calcare

Dopo una dura giornata di lavoro, il corpo, ma soprattutto la mente, necessitano di tranquillità e relax

Vasca idromassaggio, come rimuovere il calcare

Dopo una dura giornata di lavoro, il corpo, ma soprattutto la mente, necessitano di tranquillità e relax. E quindi, una bella doccia calda può essere sicuramente una buona soluzione per scaricare tutto lo stress accumulato. Ma se a casa disponi di una vasca idromassaggio, oltre alla mente, a ringraziare sarà anche il corpo. Infatti, oltre ad immergersi nell’acqua calda per una sensazione di serenità mentale, l’idromassaggio regala dei benefici non indifferenti anche ad ossa e muscoli. Chi soffre di cervicale infiammata, lo sa perfettamente.
Ma per ottenere questi benefici, è opportuno tenere sempre in buone condizioni la vasca idromassaggio per casa, pulendola al meglio dopo qualche bagno. Ovviamente, la periodicità della pulizia dipende in base all’uso che si fa della vasca.
Anche perché, il vero nemico delle vasche, come ben sapete è il calcare. E se quest’ultimo non viene rimosso, nel peggiore dei casi può anche compromettere il funzionamento dell’idromassaggio, oltre che a rovinare l’intera vasca esteticamente.
Ma non temere, in quest’articolo ti daremo dei piccoli consigli ‘fai da te’, che garantiscono ugualmente un ottimo risultato.



Rimozione calcare con metodo naturale

Ti anticipiamo fin da subito di stare lontano da prodotti extra acidi ed extra sgrassanti presenti in commercio. Molte volte, il risultato non solo non è quello desiderato, ma rovinano anche la superficie.
Per un’ottima pulizia della vasca, puoi riempire un secchio e creare una miscela di acqua e aceto, oppure, sale, limone e bicarbonato. Dopodiché, con un panno, strofina leggermente su tutta la superficie della vasca. I risultati non tarderanno ad arrivare…
Se pretendi una vasca sempre splendente e luccicante, ti consiglio di effettuare questa procedura ogni qual volta finisci di utilizzarla.
Ma di rilevante importanza per le vasche idromassaggio, a differenza di quelle classiche, è senza dubbio la pulizia dei bocchettoni. E allora, riempi interamente la vasca con l’acqua e aggiungi mezza tazza di candeggina, unita ad un quarto di detergente per le lavastoviglie. Poi aziona l’idromassaggio per una ventina di minuti. Quando effettui quest’operazione, ricordati sempre di aprire la finestra del bagno, in modo da non respirare il vapore emesso dalla candeggina.
Se non ti fidi della candeggina, puoi anche utilizzare il classico bicarbonato da cucina. Infatti, quest’ultimo è consigliato anche per la pulizia di lavelli, vasche e sanitari.
Quindi, una volta passati i venti minuti, riempi nuovamente la vasca per intero, ma questa volta solo con l’acqua tiepida. In modo da dare un’ulteriore pulita alla vasca, dopo l’utilizzo della candeggina o del bicarbonato.

Rimozione calcare con acido citrico

Un altro metodo utilizzato per pulire bene la vasca idromassaggio è l’utilizzo dell’acido citrico, acquistabile sia in parafarmacia che in erboristeria. L’operazione da effettuare, è simile a quella descritta per l’altro metodo, ovvero, riempire la vasca per intero (superando il livello dei bocchettoni) e versare una tazza di acido citrico. Attenzione a non esagerare, una quantità sproporzionata potrebbe causare danni.
Lascialo a bagnomaria per circa un’ora e dopo attiva l’idromassaggio, in modo che anche i tubi possano essere scrostati dal calcare.






Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU