Attualità - 18 gennaio 2020, 07:13

Da Sanremo al cuore del Sierra Leone: la missione di Roberto Ravera per costruire un centro medico e dare una speranza a chi vive ai margini (Intervista)

SanremoNews incontra alcuni dei protagonisti di un’avventura che mette al centro l’amore per il prossimo

Le immagini delle missioni in Sierra Leone

Le immagini delle missioni in Sierra Leone

Il discorso ‘aiutiamoli a casa loro’ è valido se si fa veramente qualcosa, altrimenti è solo uno slogan”. Sta tutto in questa frase lo spirito che muove imprenditori, professionisti, cittadini comuni dal cuore grande nell’aiutare Roberto Ravera a compiere la sua missione. C’è da fare qualcosa perché tutti abitiamo lo stesso mondo, che poi alla fine è uno solo…

Roberto Ravera, primario della struttura complessa di psicologia all’Asl1, è il papà di un progetto tanto ambizioso quanto lodevole. Partire da Sanremo per portare nel cuore del Sierra Leone tutto il know how necessario a costruire un centro di eccellenza e curare i bimbi che, come si può vedere dalle immagini che pubblichiamo, non hanno nulla. All’orizzonte c’è la costruzione di un nuovo ospedale, per il quale serviranno lavoro, impegno, capacità, ma sopratutto soldi.

Per questo una folta squadra di filantropi nostrani hanno risposto ‘presente’: Paolo Secondo, Silvio Emanuelli, Virginia Ravera, Silvia Michienzi, Giorgio Beltrami, Marco Calvi, Gaetano Ceschia, Livio Emanueli, Nadia Dell’Anna, Stefano Battaglio, Massimo Calvi e Stefania Cugge. Non solo soldi, come detto, ma anche capacità personali e professionali per aiutare Ravera nella sua missione.

È nata così la FHM Italia Onlus, la ONG che si batte per portare le competenze mediche a chi non conosce il welfare, ma nemmeno le basi minime della sanità pubblica.

La parola passa, quindi, ai protagonisti, a chi ha scelto di dedicare tempo e risorse per aiutare il prossimo.

Per tutte le informazioni su FHM Italia clicca QUI.
Per chi volesse donare a FHM Italia il conto di riferimento è IT66 C030 6909 6061 0000 0065 451

(SanremoNews ringrazia Federico Manes per il supporto tecnico)

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

SU