ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Attualità

Attualità | 24 aprile 2024, 12:16

Imperia, il saluto del questore Giuseppe Felice Peritore: "Lascio una provincia sicura" (video)

"È stato un grande onore servire questa provincia, un lavoro impegnativo che mi ha dato grandi soddisfazioni", commenta il questore

Imperia, il saluto del questore Giuseppe Felice Peritore: "Lascio una provincia sicura" (video)

Il questore Giuseppe Felice Peritore, dopo due anni e sette mesi di servizio, lascia Imperia: il 6 maggio assumerà lo stesso incarico come questore a Trapani. "Lascio una provincia sicura,  sicuramente chi verrà al mio posto seguirà questo lavoro tracciato che garantirà il miglioramento e lo sviluppo di questa provincia", dichiara il questore Giuseppe Felice Peritore.

L'INTERVISTA

È stato un grande onore servire questa provincia, un lavoro impegnativo che mi ha dato grandi soddisfazioni -commenta il questore È stato un  lavoro di squadra con tutte le componenti della polizia di stato, questura, specialità, frontiera, polizia ferroviaria, stradale, postale. Ma anche un lavoro di squadra con tutte le altre forzr di polizia che operano sul territorio.

"Il bilancio è sicuramente molto positivo, questo lavoro di squadra ci ha permesso di raggiungere risultati come la prevenzione generale con l’abbattimento della commissione dei reati più gravi, un'intensificazione delle investigazioni con brillanti risultati della polizia giudiziaria. Mi riferisco all’attività condotta dalla squadra mobile con ingenti sequestri di sostanze stupefacenti, le operazioni contro la criminalità diffusa e nei confronti della criminalità associativa dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti. Molta attenzione è stata dedicata anche al contrasto della violenza di genere con l’applicazione degli ammonimenti da parte del questore.

"A Ventimiglia abbiamo dedicato molta attenzione, i risultati sono tangibili ed evidenti con i dati dei respingimenti dove siamo passati da 200 giornalieri a 20. L'attività capillare di controllo del territorio ci ha permesso di aumentare notevolmente i provvedimenti di espulsione dei migranti irregolari e anche in casi gravi, come l’omicidio commesso lo scorso ottobre, di intervenire nell’immediato e assicurare alla giustizia l’autore del reato".

Forte impulso è stato dato alla prevenzione dei reati con il rafforzamento delle pattuglie adibite al controllo del territorio ed alla realizzazione di servizi straordinari denominati “alto impatto” per il contrasto alle commissioni di reati ed illeciti vari.

Sotto il versante del contrasto all’immigrazione clandestina, forte impulso è stato dato alle applicazioni dei provvedimenti espulsivi con l’accompagnamento dei migranti irregolari nei C.P.R. La particolare attenzione alla materia ha permesso di abbattere i respingimenti dalla Francia in Italia dei migranti irregolari, permettendo la presenza di migranti irregolari nel territorio di Ventimiglia ai minimi storici, ai livelli numerici prima del 2015.

La dislocazione molto corretta disposta dal questore Peritore dei rinforzi messi a disposizione nel dipartimento di P.S. ha permesso di arrestare nell’immediato l’autore straniero in un caso di omicidio nei confronti di altro cittadino extracomunitario avvenuto a Ventimiglia nell’ottobre scorso e di contenere i reati di particolare allarme sociale: quali rapine risse e incendi.

Il questore Peritore ha gestito tre “Festival internazionali della canzone di Sanremo” con particolare successo nella sicurezza dell’evento nonostante le problematiche registrate potenzialmente pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Altri eventi molto impegnativi sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica sono stati gestiti con la massima determinazione; la perfetta organizzazione e direzione dei relativi servizi ha permesso di garantire la tranquillità e il regolare svolgimento delle manifestazioni pubbliche in provincia.

Particolare attenzione è stata sempre rivolta al mondo delle scuole ed ai più giovani con l’organizzazione di incontri vertenti su materie inerenti all’affermazione della cultura della legalità, funzione ritenuta prioritaria dalla polizia di stato nell’attività formativa.

Soddisfatto del lavoro svolto ed onorato di avere servito questa provincia -ha concluso il questore Peritore -tutto quello che è stato fatto è il frutto di un grande lavoro di squadra di tutte le componenti della polizia di stato. Ringrazio sentitamente tutte le autorità, le istituzioni pubbliche, le forze di polizia, le scuole, i giovani studenti e le associazioni con cui ho avuto le possibilità di collaborare” .

Sara Balestra

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium