/ Sport

Sport | 05 ottobre 2022, 17:45

Calcio, una brutta Sanremese viene fermata dall'Asti sullo 0-0 e perde la testa della classifica

Il palo di Bregliano, in pieno recupero, strozza l'urlo di gioia nella gola dei tifosi. Primo clean-sheet stagionale ma anche il terzo pari di fila al 'Comunale' dove i biancoazzurri sembrano non imbroccare

Calcio, una brutta Sanremese viene fermata dall'Asti sullo 0-0 e perde la testa della classifica

SANREMESE - ASTI 0-0

SANREMESE - Tartaro; Maglione, Bregliano cap., Bechini, Ricossa (85' Secondo); Maugeri (57' Owusu), Valagussa, Gagliardi (77' Marchisone); Rizzo (57' Basso), Aperi, Pellicanò (57' Camilli). All.: Giannini
ASTI - Brustolin cap., Legal, Soumahoro, Picone, Cannas (89' Manfre), Venneri, Vergnano, Tomella, La Marca (85' Ottone), Plado (66' Fioccardi), Aziz. All.: Boschetto
Arbitro: Fichera
Ammoniti: Valagussa, Aperi (S); Soumahoro, Legal, Picone (A)
Recupero: 1 minuto nel primo tempo e 5 nella ripresa

Una brutta Sanremese viene fermata al 'Comunale' dall'Asti sullo 0-0 e colleziona il terzo pari consecutivo in casa. Un punto che costringe i biancoazzurri a cedere la vetta del Girone A a Vado e Sestri Levante, vincenti nelle rispettive partite.

Poca cosa i biancoazzurri, soprattutto in attacco. Di fatto, le occasioni più ghiotte arrivano soltanto nel finale con l'incornata di Aperi, bloccata da Brustolin, e il palo colpita da Bregliano in pieno recupero, da azione d'angolo. 
Per il resto, i ragazzini di Giannini non riescono a trovare la profondità e rimangono imbrigliati nella rete intessuta dall'Asti. 

I piemontesi infatti danno dimostrazione di un'ottima organizzazione con un asfissiante pressing alto e una difesa rocciosa. Nel finale, chiudono senza attaccanti con l'inedito Picone da terminale offensivo risultando pericolosi con alcune conclusioni dalla distanza. Le difese dunque hanno ragione sugli attacchi e ne esce una partita bruttina. 

Come lo scorso anno, gli astigiani strappano un punto al 'Comunale'. Allora fece svanire i sogni promozione; oggi, costa la vetta ai biancoazzurri che comunque si consolano, in minima parte, con il primo clean-sheet stagionale.
Clemente Tartaro esce finalmente imbattuto, aiutato dal solito prodigioso Bregliano e da Bechini, titolare da centrale di difesa al posto di Mikahylovskyi. Il giovane ha ben figurato in chiusura ma è mancata la personalità del numero '5' i fase di impostazione

Alberto Ponte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium