/ Attualità

Attualità | 30 settembre 2022, 16:29

Imperia, "trasloco" del comando dei vigili urbani in piazza Ricci: emanata la gara d'appalto. Lavori per oltre 700 mila euro

L'aggiudicazione avverrà attraverso il minor prezzo proposto. I fondi stanziati sia dalla casse comunali che ottenuti tramite finanziamento statale. Le offerte dovranno essere presentate entro il 20 ottobre

Imperia, "trasloco" del comando dei vigili urbani in piazza Ricci: emanata la gara d'appalto. Lavori per oltre 700 mila euro

Dopo l'approvazione del progetto esecutivo adesso il Comune di Imperia ha emanato il bando finalizzato all'aggiudicazione dei lavori per il nuovo comando dei vigili urbani che verrà "spostato" da via Spontone in piazza Ricci, a Porto Maurizio, nei locali dell’ex consorzio agrario. 

Il valore complessivo dell'appalto ammonta a 727 mila e 404 euro. La somma viene finanziata attraverso fondi comunali e fondi ricevuti dallo Stato. 

La durata dell'intervento sarà di 150 giorni a partire dal rilascio del verbale di consegna. La modalità di assegnazione avverrà tramite una procedura aperta con aggiudicazione attraverso il minor prezzo proposto. Le offerte dovranno essere presentate entro il 20 ottobre. 

Il consiglio comunale nel marzo 2021 ha deliberato il trasferimento dalla sede di via Spontone e l'ente nell'ottobre successivo ha affidato all’architetto Muratorio, già presidente dell’ordine, l’incarico relativo alla progettazione, il coordinamento della sicurezza e la direzione lavori. 

Nel maggio scorso poi il progetto ha superato lo scoglio della conferenza dei servizi, ma erano state mosse prescrizioni da parte di alcuni enti. Nello specifico il Ministero dei Beni culturali attraverso la Soprintendenza archeologica ha rilasciato parere favorevole alla realizzazione delle opere previste, ma ha mosso alcune prescrizioni ossia che dovranno essere sottoposti preventivamente all’approvazione i campioni (con caratteristiche dei telai, materiale, colore e finiture) dei nuovi serramenti in progetto sul prospetto sud-ovest, per i quali si esclude l’utilizzo dell’alluminio. Stessa cosa per quanto riguarda i sistemi di oscuramento e dei campioni del colore individuati per la tinteggiatura delle facciate; inoltre dovrà essere trasmessa la documentazione grafica e fotografica dello stato del manufatto prima, durante e dopo l'intervento che dovrà essere eseguito da un’impresa di provata esperienza qualificata nel settore.

L’As1 imperiese ha invece, richiesto che “venga garantito un apporto significativo anche di areazione naturale in luogo alla ventilazione meccanica – è riportato negli atti - secondo quanto prospettato nel progetto”. Qualora per soluzioni tecniche gli infissi fossero posizionati in una particolare posizione, gli stessi dovranno essere facilmente apribili anche per mezzo di accorgimenti di tipo meccanico. Infine che “venga assicurata, per mezzo di certificati metodi tecnologici, la regolare continuità di funzionamento dell'impianto di ventilazione meccanica presso quei locali dove non può essere garantita in alternativa aerazione naturali”, come gli uffici a piano soppalcato, e che quindi ci sia un “piano di monitoraggio e controllo del rischio legionella comprensivo dei prelievi per analisi sull'impianto”.

Il 5 agosto scorso l'architetto Muratorio ha trasmesso al comune il progetto esecutivo redatto a seguito della conclusione positiva della conferenza dei servizi e adesso il Comune ha provveduto ad approvare il disciplinare e emanare il bando di gara. 

 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium