/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2022, 13:30

Entro novembre oltre 3.000 assunzioni nell'imperiese. Lupi: "Restano le preoccupazioni per l'aumento delle bollette"

Maggiori costi mettono a rischio il sistema produttivo provinciali, costituito da 27mila unità locali e 54mila addetti: la Camera di Commercio segnala come occorra intervenire con urgenza su alimentari, energia e prezzi dei carburanti

Entro novembre oltre 3.000 assunzioni nell'imperiese. Lupi: "Restano le preoccupazioni per l'aumento delle bollette"

I dati evidenziano in provincia di Imperia una previsione occupazionale di 3 mila e 300 assunzioni nel periodo settembre - novembre 2022, di cui 1.170 nel mese di settembre, una trentina di assunzioni in più rispetto al settembre dell'anno scorso. Nonostante il positivo dato mensile, il confronto con i dati del trimestre settembre-novembre 2021 evidenzia invece un calo di 120 assunzioni.

Queste le elaborazioni della Camera di Commercio relative alle previsioni occupazionali espresse dalle imprese dell'industria e dei servizi nell'ambito dell'indagine Excelsior, realizzata da Unioncamere e dall'ANPAL.

"I settori di attività dove si concentrano le entrate sono commercio e turismo, nonché costruzioni - è il commento di Enrico Lupi, Presidente della Camera di Commercio. Le indicazioni delle imprese intervistate dal sistema camerale segnalano però un deterioramento delle previsioni di assunzioni, indicatore delle preoccupazioni per il prossimo autunno a causa dell'emergenza energetica e dell'aumento vertiginoso delle bollette".

Nel dettaglio, tra i principali settori di attività, risultano particolarmente positive le prospettive occupazionali nel settore della ricettività e ristorazione - servizi turistici, dove si concentrano 290 assunzioni rispetto alle 1.170 totali del mese di settembre. Si rilevano poi 230 unità nel settore del commercio, 200 nei servizi alle persone e 180 unità del comparto costruzioni.

Il 17% delle nuove assunzioni sarà destinato alle figure di dirigenti, specialisti e tecnici e il 6% destinato agli impiegati, mentre ben il 35% di assunzioni sarà destinato alle professioni commerciali e dei servizi e il 25% destinato alle figure di operai specializzati e conduttori impianti.

Le assunzioni riguarderanno giovani con meno di 30 anni in misura pari al 23% del totale richiesto. In 47 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

"I dati appena diffusi, di agosto 2022, dicono che l'inflazione in Italia ha segnato l'8,%per cento, un tasso doppio rispetto al 4,1% di gennaio, in un quadro di attese sull'inflazione di ulteriore crescita per i prossimi mesi - conclude Enrico Lupi. Maggiori costi mettono a rischio il sistema produttivo imperiese, costituito da 27mila unità locali e 54mila addetti: la Camera di Commercio segnala come occorra intervenire con urgenza su alimentari, energia e prezzi dei carburanti".

 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium