/ Economia

Economia | 16 agosto 2022, 07:00

5 errori da non commettere se si vuole risparmiare in casa

A causa dell'aumento delle bollette, del carovita, del post pandemia e della crisi sul lavoro, l'Italia non sta di certo attraversando un periodo storico facile.

5 errori da non commettere se si vuole risparmiare in casa

A causa dell’aumento delle bollette, del carovita, del post pandemia e della crisi sul lavoro, l’Italia non sta di certo attraversando un periodo storico facile. Sapere quindi quali sono gli errori da non commettere dentro le mura domestiche per evitare di sprecare soldi, è importante.

Di seguito verranno elencati 5 azioni da non fare, per arrivare a fine mese con qualche risparmio in più.

1. Sottovalutare la scelta del fornitore di luce e gas

Quando si decide di aprire una fornitura di luce o di gas è bene comparare con attenzione le offerte a disposizione sul mercato. L’utilizzo di internet facilita molto questa operazione, in quanto online sono presenti forum, blog e siti che trattano questo tipo di tematiche e condividono le proprie esperienze in merito. Sarà facile imbattersi, ad esempio, nelle recensioni su Iren Luce Gas online, una delle compagnie più gettonate dagli utenti negli ultimi tempi. Ovviamente non devono essere valutati solo i costi della materia prima (luce o gas), ma anche tutte le spese accessorie e i servizi inclusi. Se si parla di utenze, infatti, l’assistenza al cliente deve essere sempre di qualità, presente e super operativa. È anche grazie a essa che l’utente ha modo di valutare le promozioni che gli vengono proposte e capire quale più si addice alle sue necessità.

2. Non organizzare i pasti settimanali

Organizzare i pasti in anticipo significa fare spesa al supermercato in maniera ottimizzata. Questo comporta un minor spreco di cibi, una migliore gestione dei tempi e acquisti mirati a seconda degli sconti presenti in negozio. Sfogliare i vari volantini dei negozi e dirigersi in quelli dove sono attive più promozioni è un’altra azione da compiere.

3. Tenere i conti a mente

Altro errore da evitare per fare economia domestica è quello di tenere i conti a mente. Le spese devono essere appuntate con precisione su carta, meglio se in un’agenda con mesi e giorni ben indicati, in modo tale che ogni uscita possa essere monitorata e gestita al meglio. Solo facendo un resoconto chiaro di quanto si spende per il cibo, per le bollette, per i vestiti, per le spese mediche e per altri servizi/beni è possibile tenere sotto controllo il budget economico che si ha a disposizione.

4. Non prefissarsi una cifra da risparmiare ogni mese

Seppur piccola, ogni famiglia deve prefissarsi una cifra da risparmiare ogni mese, da tenere sul proprio conto corrente o in un salvadanaio. Anche poche decine di euro al mese o ogni due mesi, posso aiutare alla fine dell’anno a pagare una bolletta o a saldare la quota del condominio.

5. Sottovalutare il potere del second hand

Vendere e acquistare articoli di seconda mano è un ottimo modo non solo per risparmiare ma anche per guadagnare soldi. Un oggetto usato non deve necessariamente corrispondere a un articolo di bassa qualità, ma semplicemente a un qualcosa che è stato utilizzato e messo da parte, mantenendo spesso le medesime capacità e caratteristiche di quando è stato acquistato per la prima volta.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium