/ Politica

Politica | 04 agosto 2022, 15:31

Imperia, Ivan Bracco candidato sindaco adesso agita la destra. Fratelli d’Italia precisa: “Ci esprimeremo al momento opportuno”

Assist del portavoce del partito Giossi Massa al direttivo provinciale e al coordinamento cittadino per la decisione se appoggiare o meno il commissario della Postale

Imperia, Ivan Bracco candidato sindaco adesso agita la destra. Fratelli d’Italia precisa: “Ci esprimeremo al momento opportuno”

L’ipotesi di candidatura del commissario della polizia postale Ivan Bracco alla carica di sindaco alle elezioni comunali di Imperia della prossima primavera agita gli schieramenti, in particolare a destra.

Intervistato al proposito dal nostro giornale il portavoce cittadino del partito di Giorgia Meloni Giossi Massa se l’era cavata con un perentorio “Per adesso siamo concentrati sulle elezioni politiche”.

Posizione legittima anche per l’incombere della campagna elettorale in vista delle urne del 25 settembre per il rinnovo del Parlamento. La dichiarazione di Massa non deve essere piaciuta molto ai piani alti del partito, tanto che lo stesso Massa si è affrettato a corredare la dichiarazione rilasciata precedentemente inviando in redazione la seguente nota, altrettanto legittima, quanto un tantino scontata: “In merito all’articolo odierno, sulle reazioni dei partiti rispetto alle candidature a sindaco di Imperia, ci preme segnalare quanto segue. Fratelli d’Italia si esprimerà, al momento opportuno, attraverso il Direttivo provinciale, sentito il Coordinamento cittadino, con una sintesi condivisa frutto di un confronto, come sempre accade, rispetto agli scenari proposti”. 

Nessuno ha mai pensato né sotteso che in Fratelli d’Italia in provincia di Imperia ci sia un satrapo che decide alleanze e chi appoggiare, quindi perché fare quella precisazione francamente lapalissiana?

È noto che a Imperia le anime di Fdi sono almeno due, quella che fa capo Paolo Strescino che avrebbe (forse) più di qualche difficoltà a entrare una coalizione che proporrebbe come candidato alla carica di primo cittadino la conferma di Claudio Scajola e, una, più ‘filogovernativa’ nel senso locale che già lo scorso dicembre ha appoggiato l’ex ministro nella corsa per la poltrona di presidente della Provincia.

Diversamente sono noti i rapporti di collaborazione proprio tra l’ex sindaco ai tempi dell’inchiesta sul porto e l’allora ispettore della polizia postale Ivan Bracco che si occupava delle indagini.     

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium