/ Attualità

Attualità | 15 giugno 2022, 16:56

Sanremo: 50mila euro per i soggiorni estivi per disabili, ampliata la possibilità di partecipazione ai centri del territorio

Potranno partecipare i centri ricreativi estivi o i soggiorni estivi presenti sul territorio che prevedono la presenza di ragazzi con disabilità

Sanremo: 50mila euro per i soggiorni estivi per disabili, ampliata la possibilità di partecipazione ai centri del territorio

La Giunta comunale ha approvato lo stanziamento di 50 mila euro per l’assegnazione di contributi ai centri estivi a sostegno dell’attività a favore di minori residenti nel Comune di Sanremo con disabilità certificata.

Potranno partecipare i centri ricreativi estivi o i soggiorni estivi presenti sul territorio che prevedono la presenza di ragazzi con disabilità: potranno ricevere così contributi economici a sostegno delle spese di organizzazione e di gestione sostenute.

Quest’iniziativa – spiega l’assessore ai servizi sociali Costanza Pireri vuole offrire supporto alle famiglie con ragazzi disabili nel periodo di chiusura delle scuole, creando possibilità di socializzazione. Quest’anno, su richiesta di alcuni genitori, abbiamo deciso di ampliare la platea verso diversi centri estivi del territorio, così da poter aumentare l’offerta di occasioni di inclusione.

Ethel Moreno, consigliere comunale che ha seguito il progetto, aggiunge: “La finalità di quest’iniziativa è quella di garantire a tutti la corretta integrazione. Per questo motivo abbiamo voluto predisporre una manifestazione d’interesse rivolta ai centri estivi presenti sul territorio che vogliano estendere la partecipazione anche ai bambini/ragazzi disabili: in questo modo ci saranno maggiori possibilità per le famiglie”.

Alla manifestazione d’interesse potranno partecipare i soggetti gestori di Centri Ricreativi Estivi o Soggiorni Estivi, che accolgano minori residenti nel Comune di Sanremo con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/92, in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere associazioni senza scopo di lucro o enti del Terzo settore come disciplinati dal Codice del terzo settore (dlgs 117/2017)
b) aver presentato la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)
c) accogliere minori disabili indicati dal servizio sociale territoriale
d) impegnarsi ad adottare le misure precauzionali di contenimento e di contrasto dell’epidemia Covid-19 in vigore e quelle che potranno eventualmente essere disposte a livello nazionale
e) rispettare le normative vigenti sulle attività rivolte ai minori ed in particolare quelle relative alla privacy e alle norme antipedofilia (art. 25 bis DPR 313/2012 e ssmm e ii - articoli 5 e 8 della Legge 6 febbraio 2006, n. 38 “Disposizioni in materia di lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e la pedopornografia anche a mezzo internet”).

I requisiti per richiedere l’assegnazione dei contributi economici sono i seguenti:
a) presentazione rendiconto complessivo dell’attività svolta
b) indicazione dell’attività svolta a favore dei minori residenti nel Comune di Sanremo con disabilità certificata con indicazione del rapporto educatore / minore e della durata del progetto individuale per ciascun minore residente nel Comune di Sanremo con disabilità certificata;
c) limite massimo richiedibile fino a copertura spese di organizzazione e gestione sostenute non coperte dagli introiti per l’attività svolta a favore dei minori residenti nel Comune di Sanremo con disabilità certificata; 

La manifestazione d’interesse verrà pubblicata nei prossimi giorni sul sito del Comune di Sanremo (www.comunedisanremo.it).

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium