Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Attualità | 28 maggio 2022, 14:20

Sanremo: da oggi i giardini della Foce sono intitolati ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (Foto)

Il sindaco Alberto Biancheri ha ritenuto doveroso che la città ne onorasse la memoria, dando così seguito anche all’ordine del giorno approvato all’unanimità in Consiglio comunale due anni fa. Presente alla cerimonia anche Rosaria Costa, vedova dell'agente Vito Schifani

Sanremo: da oggi i giardini della Foce sono intitolati ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (Foto)

I giardini della Foce a Sanremo sono da oggi intitolati a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Con una cerimonia sobria ma che porta alla memoria le vicende di 30 anni fa, l’Amministrazione comunale ha voluto ricordare la morte e il sacrificio dei due magistrati e delle loro scorte.

Il sindaco Alberto Biancheri, infatti, ha ritenuto doveroso che la città ne onorasse la memoria, dando così seguito anche all’ordine del giorno approvato all’unanimità in Consiglio comunale due anni fa. L’Amministrazione ha individuato nei giardini della Foce il sito idoneo a mantenerne vivo il ricordo. Uno pubblico di particolare attrattiva, già oggetto di recenti e importanti interventi di riqualificazione e valorizzazione, che diventerà così simbolo di gratitudine per uomini e donne che hanno sacrificato la loro vita per la Patria nella lotta alla mafia.

“Abbiamo voluto dare seguito oggi – ha detto il primo cittadino - all’approvazione avvenuta due anni fa in Consiglio comunale di un ordine del giorno dei consiglieri Cozza e Lombardi, perché ricorre il trentennale dalla morte di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e delle loro scorte, e volevamo onorare al meglio questa ricorrenza. Abbiamo quindi deciso di dedicare loro una zona importante della città, recentemente riqualificata e valorizzata, con una cerimonia che mi auguro molto partecipata: la società civile deve guardare con riconoscenza al sacrificio di questi eroi dell’antimafia”.

Alla cerimonia di intitolazione dei giardini della Foce ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e alle loro scorte era presente anche Rosaria Costa, vedova dell'agente Vito Schifani, oltre alle massime autorità civili, militari e religiose della città.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium