/ Attualità

Attualità | 26 maggio 2022, 07:04

Premiati i partecipanti alla nona edizione del concorso Ascoltami ti racconto una storia organizzato dall'Unione ciechi e ipovedenti imperiese

Il progetto ‘Ascoltami, ti racconto una storia’ è nato nel 2013 dall’idea della maestra Cristina Minerva di Chiavari diventata non vedente dopo una lunga carriera di insegnante vissuta con entusiasmo e tanta passione tra i bimbi della scuola primaria.

Premiati i partecipanti alla nona edizione del concorso Ascoltami ti racconto una storia organizzato dall'Unione ciechi e ipovedenti imperiese

Nei giorni scorsi si sono svolte le premiazioni dei partecipanti alla nona edizione del concorso di audio-narrativa ‘Ascoltami ti racconto una storia’, indetto dall'Unione italiana ciechi e ipovedenti Onlus-APS della sezione territoriale di Imperia.

Giovedì 19 maggio per gli alunni della 3a A della Primaria al ‘Comprensivo’ di Taggia, seguiti dalle insegnanti Stefania Paolino e Carla Miraglia, per quelli 1a A della Secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo Sanremo ponente sede di Coldirodi (prof.ssa Serena Crespi) e di alcuni ragazzi della 1a D del plesso Nobel della Foce di Sanremo della Secondaria di primo grado (prof. Riccardo Crespi). Lunedì scorso, invece, è toccato agli studenti della Pluriclasse unica della Scuola primaria ‘P.F.Ferraironi’ di Triora, dell'IC Taggia (assistiti dall'insegnante Gianna Ozenda) e delle Classi IBS e IBSA del Liceo Vieusseux di Imperia (Prof. Daniela Cigni).

Il progetto ‘Ascoltami, ti racconto una storia’ è nato nel 2013 dall’idea della maestra Cristina Minerva di Chiavari diventata non vedente dopo una lunga carriera di insegnante vissuta con entusiasmo e tanta passione tra i bimbi della scuola primaria.

Il concorso è rivolto a tutti gli studenti di ogni ordine scolastico con l’invito di elaborare un racconto inedito che dev'essere successivamente registrato in formato audio con la propria voce. Il tema chiave, per ogni edizione del concorso, è stabilito in tre parole di volta in volta suggerite nel regolamento e per il 2021-2022 erano: abbraccio, condivisione e fiducia. Attorno a queste parole i ragazzi hanno dovuto realizzare il racconto della durata massima di quattro minuti.

Il concorso, riconosciuto e supportato dall’Ufficio Scolastico Regionale (ex Provveditorato agli Studi) della Liguria, sta sempre più prendendo piede nel ponente ligure e infatti il Presidente sezionale UICI Fabrizio D'Alessandro ricorda che qualche anno fa solo una scuola aderì al bando, lo scorso anno furono 2, mentre in questa edizione sono state ben 5. Inoltre nella passata edizione avevamo racconti solo della categoria scuola secondaria di primo grado, mentre questa volta anche della scuola primaria e secondaria di secondo grado completando così le categorie a disposizione.

Dopo il buon esito della scorsa edizione in cui a livello regionale due racconti della nostra provincia arrivarono al primo e al secondo posto, la sezione UICI imperiese, al termine dell'odierno bando fissato per il 31 marzo, con maggiore convinzione ha predisposto l'apposita giuria formata da Cesare Longordo grande lettore e usufruitore di audiolibri, Michele Panizzi poeta e scrittore e la dott.ssa Laura Durante assidua lettrice.

Dopo un attento esame degli elaborati, sono state decretate le classifiche finali.

Categoria scuola primaria:
- primo posto ‘Ascoltami...’ della Pluriclasse unica della Scuola “P.F. Ferraironi” di Triora IC Taggia;
- secondo posto ‘Non fidarsi è bene, ma fidarsi è meglio’ della 3a A della Primaria al Comprensivo di Taggia.

Scuola secondaria di primo grado:
- primo posto ‘L'avventura dei giovani’ di Giacomo Berruti, Pietro Rosso e Tommaso Tagliatini della 1a D dell'Istituto  comprensivo Nobel del plesso Sanremo ponente;
- secondo posto ‘C'è posta per te’ della 1a A dell'Istituto comprensivo Sanremo ponente sede di Coldirodi;
- terzo posto ‘Ti racconto una storia’ di Sofia Lo Negro e Giada Oreglia della 1a D dell'Istituto comprensivo Nobel del plesso Sanremo ponente.

Scuola secondaria di secondo grado:
- primo posto ‘Bicchieri’ di Beatrice Siclari della Classe 1a BS del Liceo Viesseux di Imperia;
- secondo posto ‘L'apparenza inganna’ di Giulia Tortora della 1a Ibsa del Vieusseux;
- terzo posto ‘Torneranno’ di Martina Pagano della 1a BS del Vieusseux;
- quarto posto ‘Eravamo salvi, eravamo vivi...’ di Antonino Salerno della 1a BS del Viesseux.

I primi tre classificati accedono alla fase regionale delle relative categorie le cui premiazioni si svolgeranno a Genova sabato 4 giugno e si contenderanno il podio con i racconti delle sezioni di Savona, Genova, Chiavari e La spezia.

“L'incontro nelle scuole per le premiazioni – dicono i rappresentanti UICI - è stato un positivo momento d'informazione e di approfondimento sulla tematica inerente l'ambito  delle persone che hanno problemi di vista. Infatti lo scopo principale di questo progetto destinato ai giovanissimi è quello di avvicinare in modo delicato i ragazzi alla conoscenza della disabilità sensoriale visiva attraverso un approccio attivo. La necessità di produrre un audio, partendo dal proprio racconto, si incontra con la scoperta del bisogno di ciechi e ipovedenti di ascoltare ciò che non possono leggere con i propri occhi e neanche con le dita in quanto servirebbe trascrivere il testo in Braille. Si attiva così una solidarietà propositiva e concreta, iniziando un percorso che abbatte l’indifferenza di ciò che non si conosce o che è filtrato da involontari pregiudizi”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium