/ Sport

Sport | 25 maggio 2022, 13:35

Ultimi incontri della stagione per Under 17 e Seniores della Union Rugby Riviera

Ultimi incontri della stagione per Under 17 e Seniores della Union Rugby Riviera

Siamo alle finali della stagione di rugby: la under 17 della Union Rugby Riviera si gioca il terzo posto in casa con l’Alessandria

La under 17 della Union Rugby Riviera è stata fermata in finale semifinale interregionale dalla forte compagine dell’Ivrea, di fatto una mista nordpiemontese—aostana. Ci sta, ma i ragazzi hanno dato tutto quello che potevano. Si può pensare ad una grande crescita di molti e a una scommessa vinta per i tecnici Mori e Pozzati, con la collaborazione di Perrone e di Gus Borzone. Questi ultimi sono in campo per la rifinitura settimanale in vista di…una finale…quella per il terzo posto che vede gli apprendisti corsari opposti ai pari età dell’Alessandria. Il match si disputa sabato 28 alle 17 sul campo amico del “Pino Valle”. Il confronto si presenta difficile. La Union si lecca ancora le ferite della sconfitta patita da una Ivrea strabordante, ma ci sono margini di miglioramento. Alessandria è stata già affrontata e battuta nella seconda fase della stagione, ma non certo con facilità. Purtroppo la squadra che rappresenta la provincia di Imperia si presenterà in campo, verosimilmente, con una linea dei tre quarti davvero assottigliata, date le assenze per infortunio. È molto probabile che vadano in campo giocatori che si sono avvicinati al rugby da molto poco tempo. L’umore della squadra è peraltro sereno, tutti hanno voglia del pieno divertimento in campo, anche se si teme un gioco alessandrino il più possibile aperto. Ovviamente bisogna vedere come gli ospiti arrivano alla partita, dato che una semifinale persa sulle spalle ce l’hanno anche loro. Dunque, si vedrà sabato per il finale di stagione.

Domenica a Cuneo si assegna la Coppa Mare e Monti di rugby serie C. Union Rugby Riviera in campo

Sarà il campo neutro di Cuneo, ovvero quello dei biancorossi del Pedona, ad ospitare l’attesa finale della Coppa Mare e Monti di rugby a livello interregionale di serie C, terzo livello. Piace sapere che la giovanissima compagine della Union Rugby Riviera c’è. La franchigia che rappresenta la provincia di Imperia a livello rugbistico se la vedrà con la Unione Monferrato, domenica 29 maggio, dunque, alle ore 16. I corsari arrivano in finale con un ruolino di marcia di tutto rispetto, denso di affermazioni e con una rinnovata consapevolezza nei propri mezzi. La squadra è molto giovane, zeppa di giocatori nati negli anni 2000, mentre di fronte si sa essere una compagine formata da giocatori piemontesi molto legata al contesto di Chieri. Insomma, partita da interpretare in ogni modo. Dichiarazioni e bilanci sono affidati al tecnico Giorgio Pallini: “Bisogna dire che sono molto contento di questo finale di stagione. La scelta di giocare in questo girone ha permesso ai tanti giovanissimi di accumulare esperienza e fiducia, giocando alla pari con squadre che si sono dimostrate anche ostiche. C’è stata applicazione, voglia di lottare, di migliorarsi, di mettersi in discussione, sempre. In alcuni casi si è sofferto in difesa e si sono risolte situazioni veramente difficili. Adesso ci giochiamo persino una finale, speriamo sia la prima di una lunga serie. Voglio ricordare che i 'senatori' di questa squadra sono davvero pochi: capitan Novaro, Franzi, Bellifiori, Vallarino…per tutti i ragazzi loro sono esempi di dedizione e va detto che su figure come Andrea (Vallarino ndr), tornati da altri lidi, si sta costruendo un progetto legato anche alla condizione atletica. Tutti gli altri meno giovani sono compresi nel disegno futuro della società che ha comunque un settore giovanile florido. Siamo fiduciosi e lavoriamo alacremente, sul piano sportivo e sociale. Sono anni difficili, di fronte ad una pandemia che ha frustrato il mondo dello sport e costringe a rinvii forzate. Le formule studiate a livello federale sono comunque valide, dato che non si deve dimenticare il sacrificio di questi giocatori, che studiano e lavorano come è oggi necessario fare in Italia”. Ecco un bel discorso, con tanti contenuti. Domenica, la parola, sarà tutta dei giocatori. Nei fatti e nei voti.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium