/ Economia

Economia | 21 maggio 2022, 07:00

Compresse dimagranti, funzionano davvero?

Qualunque sia il motivo dell'intenzione di tornare al peso forma esistono diversi modi per farlo, alcuni più validi di altri sotto molti aspetti

Compresse dimagranti, funzionano davvero?

Sarà l’estate in arrivo che fa risvegliare anche gli orsi andati in letargo per tutto l’inverno, oppure una vostra esigenza personale di sentirvi più leggeri per affrontare il caldo che aumenta di giorno in giorno, o ancora la voglia di mettervi quel costume che non esce dal cassetto da anni e appartiene a un’altra era geologica.

Insomma, qualsiasi sia il motivo principale della vostra intenzione di tornare al peso forma, saprete già che esistono diversi modi per farlo, alcuni più validi di altri sotto molti aspetti. Tra le tante alternative, non possono non essere nominate le compresse dimagranti, di cui esistono vari tipi in commercio che analizzeremo successivamente.

In questo articolo scopriamo insieme reduslim, quale integratore leader per quanto riguarda il dimagrimento e le altre tipologie di pastiglie per dimagrire che sono sul mercato al giorno d’oggi e capiamo qual è la più adatta a voi e al vostro caso specifico.

Compresse per dimagrire tipologie

Come abbiamo appena accennato, esistono svariati tipi di pastiglie per dimagrire, termine con il quale si indicano i prodotti ad uso orale che ci aiutano a perdere peso o a controllarlo per mantenere il nostro peso forma. Molti di questi metodi funzionano, infatti non è raro che una persona ricorra all’utilizzo di compresse come aiuto durante il suo percorso di dimagrimento, ottenendo quasi sempre i risultati desiderati.

Tuttavia, bisogna classificare le compresse per dimagrire in tre gruppi diversi che si differenziano molto tra loro: i veri e propri farmaci, i dispositivi medici e gli integratori alimentari. In seguito li analizziamo uno per uno in modo da avere chiare le caratteristiche di ciascuno e potervi fare un’idea di cosa faccia al caso vostro in base alle vostre esigenze specifiche.

Farmaci per dimagrire

La prima categoria di cui parleremo brevemente sono i farmaci per dimagrire, ma non andremo ad approfondire molto perché non sono utilizzati di frequente. Infatti, oltre ad essere davvero pochi sul mercato – solamente due al giorno d’oggi – presentano anche diversi effetti collaterali e controindicazioni, ma possono anche interagire con altri prodotti o medicinali in modo negativo.

I farmaci agiscono proprio sulla perdita di peso e possono essere utilizzati solo sotto prescrizione medica. Infatti questo tipo di prodotto viene raccomandato per trattare i pazienti che presentano una condizione di sovrappeso e allo stesso tempo anche condizioni e malattie correlate al peso stesso, ma anche in caso il paziente sia affetto da obesità.

Dispositivi medici per dimagrire

A differenza dei farmaci, i dispositivi medici non richiedono la ricetta del proprio medico per poter essere acquistati ed utilizzati, ma è comunque fortemente consigliato di consultare il medico di fiducia prima di iniziare ad assumerli.

Questi prodotti di solito sono caratterizzati da ingredienti attivi che aiutano a gestire l’appetito oppure da ingredienti che aiutano a ridurre l’assorbimento di alcuni specifici nutrienti, come i carboidrati.

Integratori alimentari per dimagrire

Infine, come terza ed ultima tipologia di compresse per dimagrire troviamo gli integratori alimentari, molto utilizzati come ausilio fondamentale in un percorso di dimagrimento.

Gli integratori alimentari si differenziano sia dai farmaci che dai dispositivi medici in quanto non possiedono indicazioni terapeutiche, quindi svolgono solo una funzione di coadiuvanti della dieta per controllare o perdere il peso e non agiscono in modo invasivo come le prime due categorie.

Questi prodotti possono presentare meccanismi di azione molto diversi tra loro, infatti alcuni contengono ingredienti che stimolano la termogenesi come la caffeina, altri ingredienti che aiutano a sentirsi sazi oppure riducono la digestione e l’assorbimento di certi nutrienti.

In altre parole, gli integratori alimentari sono una soluzione molto più leggera per perdere peso e devono comunque essere abbinati ad una dieta sana ed equilibrata che solo un esperto come un medico specializzato nel settore o un nutrizionista potrà darvi, e un po’ di attività fisica per accelerare il processo e stimolare ancora di più il metabolismo.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium