/ Cronaca

Cronaca | 18 maggio 2022, 12:50

Imperia, doppio incidente mortale sulla Statale 28: al via il processo per un 46enne accusato di omicidio stradale

Nel sinistro, avvenuto il 12 luglio del 2015, hanno perso la vita i coniugi Giosuè Sinesi e Nunzia Battista. L'imputato era alla guida di una moto che per la Procura ha causato l'impatto dell'auto su cui viaggiavano i due anziani

Imperia, doppio incidente mortale sulla Statale 28: al via il processo per un 46enne accusato di omicidio stradale

Ha preso il via stamani a Imperia, dinanzi il giudice monocratico Eleonora Billeri, il processo a carico di A.R., 46 anni, accusato di aver provocato la morte di una coppia di anziani originari del torinese ossia Giosuè Sinesi, 87 anni, e Nunzia Battista, 86 anni, in seguito ad un violento incidente stradale avvenuto sulla statale 28 il 12 luglio del 2015. 

L'imputato, difeso dall'avvocato Giovanni Musso, è ritenuto dalla Procura responsabile del sinistro al seguito del quale sono morti i coniugi Sinesi che si trovavano a bordo della Fiat Punto condotta dal loro figlio. Il 46enne invece, era alla guida di una moto. La Punto si è scontrata frontalmente con una ford Focus, con a bordo una famiglia di peruviani, non coinvolti nell'indagine. In un primo momento finì sotto inchiesta anche il figlio della coppia, ma poi venne assolto dal gup Paolo Luppi in quanto il perito stabilì che non vi erano responsabilità nel sinistro stradale. 

Per gli inquirenti l'imputato alla guida del ciclomotore "sopraggiungeva in direzione opposta omettendo di mantenere rigorosamente la destra". A seguito dell'urto la Punto ha invaso la corsia opposta impattando contro la Focus. La donna, a causa dei gravi traumi riportati, è morta il giorno dopo l'incidente mentre il marito è deceduto al Santa Corona il 16 luglio del 2015.Durante le indagini, però vennero formulate diverse ipotesi. Il consulente del gip stabilì che il sinistro era stato provocato a causa dell’invasione di corsia da parte della moto, ma per il perito del pm le ipotesi potevano essere due e non solo l’invasione di corsia della moto, ma anche la possibile invasione dell’auto.

Il processo incardinato in Tribunale a Imperia servirà quindi a fare chiarezza sulla dinamica dell'incidente. La prossima udienza si terrà il 19 ottobre e verranno ascoltati i Carabinieri che hanno effettuato le indagini e altri testimoni. 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium