ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Attualità

Attualità | 13 maggio 2022, 07:11

Imperia calcio, Marco Del Gratta rompe il silenzio: “Rimanere in società? Sì, ma solo se sarò io a gestire la squadra”

Domenica scorsa, invece, il dg Alfredo Bencardino aveva dato per formalizzato il raggiungimento di un accordo triennale. “Lupo tra i papabili per la panchina, ma è tutto prematuro”, precisa il main sponsor neroazzurro

Imperia calcio, Marco Del Gratta rompe il silenzio: “Rimanere in società? Sì, ma solo se sarò io a gestire la squadra”

Amo il calcio, mi piacciono l’ambiente e la tifoseria imperiese, ma vorrei essere io, in prima persona, a gestire la squadra il prossimo anno”. Marco Del Gratta, main sponsor dell’Imperia calcio rompe il silenzio e, quasi al termine di una sciagurata stagione culminata con la retrocessione in Eccellenza (sia pure con la speranza del ripescaggio) torna a parlare.

Ammetto che ci sono stati vertici con l’attuale dirigenza neroazzurra -dichiara al nostro giornale -  ma accordi non ne sono stati ancora firmati. La mia condizione è questa, poter gestire la squadra, sia pure nella massima sintonia con l’attuale proprietà. Sono sicuro, infatti, che con l’esperienza maturata in questi anni, di poter garantire un lavoro proficuo”.

Del Gratta non lo dice, ma non deve aver digerito benissimo le esternazioni del direttore generale Alfredo Bencardino che al termine dell’ultima partita casalinga pareggiata 3-3 dai neoroazzurri col Fossano aveva ufficializzato, appunto, l’accordo con le famiglie Del Gratta e Minasso. Secondo le dichiarazioni di Bencardino sarebbe, addirittura, già stato formalizzato tra le parti un accordo triennale con un posto garantito nel board alla vedeva del compinato Eugenio Minasso, Marcella Golizio.

L’ex numero 1 della Sanremese non nega che incontri ne sono stati fatti, anche recentemente, che la strada, forse, è segnata, ma solo a determinate (sue) condizioni che non possono non prescindere da una gestione diretta della prima squadra, in altri termini del budget versato nelle casse neroazzurre.

In questo quadro, Marco Del Gratta parla anche delle voci che darebbero per certo il ritorno di Alessandro Lupo sulla panchina neroazzurra. “È uno dei papabili -ammette  - ma ad oggi, per quanto mi riguarda, non sono state individuate nemmeno ancora le figure tecniche in grado di poter trattare e formalizzare accordi con calciatori e allenatore”.

Le parole di Mdg sembrano far presagire alla volontà di mettere in atto, se rimarrà nell’Imperia, una minirivoluzione societaria nell’anno del Centenario, a partire, magari dagli stessi vertici, se non altro, per dare un segnale di discontinuità nei confronti della città dopo un’annata in cui si sono ripetuti errori su errori.

In questo senso, magari, un po’ di professionalità in più servirebbe anche dietro la scrivania, considerate certe 'sviste' che sono state commesse durante la stagione, vedi i cambi sbagliati nella partita col Saluzzo.    

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium