/ Attualità

Attualità | 12 aprile 2022, 07:11

Progetto waterfront, dopo Sanremo anche Taggia ci prova: il sindaco Conio interessato all'opportunità

In questi mesi il primo cittadino tabiese si è messo in contatto con lo studio che sta seguendo Sanremo e ha incontrato questo pool di professionisti.

Progetto waterfront, dopo Sanremo anche Taggia ci prova: il sindaco Conio interessato all'opportunità

Anche Taggia guarda con attenzione alla possibilità di poter rifare il waterfront, seguendo la stessa linea tracciata da Sanremo con il masterplan da 80milioni di euro. Lo scorso 9 febbraio, è stata proprio la città dei fiori a presentare l'ambizioso progetto (LEGGI LA NOTIZIA QUI) che opera con interventi mirati su tutto l'arco costiero, per quel che riguarda le spiagge libere, per prevenire l'erosione dell'arenile, salvaguardare e ripopolare la flora e la fauna maurine, oltre a migliorare i collegamenti con la città. 

Una progettualità che ha suscitato l'interesse anche del sindaco di Taggia Mario Conio. In questi mesi il primo cittadino tabiese si è messo in contatto con lo studio che sta seguendo Sanremo e ha incontrato questo pool di professionisti.

Per l'amministrazione di Taggia si è trattato di un incontro proficuo che ha aperto a possibili scenari di interesse, nel solco di una collaborazione tra i due comuni. Le due città manterrebbero la propria autonomia territoriale ma i progetti seguirebbero una linea comune e sinergica, per la presentazione della domanda di accesso ai finanziamenti, per un intervento in continuità tra le due coste e a favore di tutto il litorale. 

L'obiettivo è di riuscire ad accedere a fondi europei oggi non ancora aperti, extra PNRR, legati a tematiche ambientali e in particolare sul cambiamento climatico. Al momento è in atto uno studio per individuare gli interventi necessari e farsi trovare pronti quando ci sarà l'opportunità. 

Per l'amministrazione comunale di Taggia si tratta di una progettualità importante per incidere significativamente sull'attrattività e la crescita del territorio oltre che per tutelare l'immenso patrimonio marino antistante la costa armese. In vista delle elezioni di giugno, Conio ha già fatto sapere, di aver inserito il progetto tra i punti del programma elettorale alla base della sua proposta per un secondo mandato. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium