ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Politica

Politica | 26 gennaio 2022, 15:52

Inaugurata la sala 'Enrico Piccardo' nella sede Anci, Fabio Natta: "Uno spazio d’incontro costruito per lavorare tutti insieme"

Dedicata al sindaco di Masone e Coordinatore della Consulta piccoli comuni scomparso il 31 ottobre 2020

Inaugurata la sala 'Enrico Piccardo' nella sede Anci, Fabio Natta: "Uno spazio d’incontro costruito per lavorare tutti insieme"

Un nuovo spazio è pronto per accogliere i sindaci liguri nei locali di Palazzo Ducale, a Genova, presso la sede dell’Associazione: è la 'Sala Enrico Piccardo', inaugurata oggi dal presidente di Anci Liguria e sindaco di Genova Marco Bucci, alla presenza dei familiari del compianto coordinatore della consulta regionale dedicata ai piccoli Comuni liguri, dell’Ufficio di Presidenza e di rappresentanti dei Comuni liguri di piccole dimensioni.

Enrico Piccardo era Sindaco del Comune di Masone, coordinatore della Consulta Piccoli Comuni di Anci Liguria, componente dell’Ufficio di Presidenza, consigliere nazionale Anci, consigliere della Città Metropolitana di Genova e componente del Consiglio di amministrazione del Gal Genovese. È scomparso il 31 ottobre 2020 dopo una sofferta malattia. Grande è stato il suo impegno per veder riconosciuti i diritti dei Comuni di piccole dimensioni, spesso dimenticati dalla politica.

È giusto intitolare alla memoria di Enrico uno spazio all’interno dell’Associazione perché è un luogo che lui ha vissuto intensamente – afferma il direttore generale di Anci Liguria Pierluigi VinaiAbbiamo predisposto e messo in piedi la sala così come la voleva lui, che da ingegnere amava la tecnologia, ma da uomo del nostro entroterra amava la concretezza”.

Una giornata importante per Anci e per i sindaci liguri – commenta il vicepresidente vicario di Anci Liguria Fabio Natta, indaco di Cesio – La sala è uno spazio d’incontro, costruito per lavorare tutti insieme, funzionale e sobrio, come la figura di Enrico, persona che amava la praticità e l’impegno, ligure concreto e disponibile, che badava più alla sostanza che alla forma. Proverbiale ormai è la sua attenzione per i Comuni più piccoli, a prescindere dalla loro appartenenza. Questa targa ci aiuterà ancor di più a ricordarlo”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium