Leggi tutte le notizie di ARTIGIANATO & DE.CO. CON CNA ›

Attualità | 24 gennaio 2022, 10:09

Ventimiglia: l’Istituto 'Fermi Polo Montale' il laboratorio per il conseguimento del titolo di Operatore Socio Sanitario

Il diplomato in “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” può trovare occupazione presso strutture comunitarie pubbliche e private

Ventimiglia: l’Istituto 'Fermi Polo Montale' il laboratorio per il conseguimento del titolo di Operatore Socio Sanitario

All’interno dell’indirizzo di studi “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” che già da tre anni ha preso il via con successo presso l’Istituto Fermi Polo Montale di Ventimiglia avrà inizio a breve il laboratorio per il conseguimento della figura professionale OSS (Operatore Socio Sanitario), organizzato con la  collaborazione dell’ASL1 Imperia.
Il sistema dell'istruzione professionale ha la finalità di formare la studentessa e lo studente ad arti, mestieri e professioni strategici per l'economia del Paese per un saper fare di qualità, nonché di garantire che le competenze acquisite nei percorsi di istruzione professionale consentano una facile transizione nel mondo del lavoro e delle professioni.

Siamo partiti già tre anni fa - spiega la dirigente Antonella Costanza - con un indirizzo Socio sanitario che da subito ha raccolto tante adesioni. Ora, a gennaio 2022, inizierà il  corso per operatore socio sanitario in orario pomeridiano, con lezioni tenute da personale Asl, grazie a una convenzione ad hoc che la scuola ha stipulato con l’Asl1 Imperiese. Al termine del triennio, i ragazzi avranno questa qualifica e si tratta di una importante possibilità di sbocco lavorativo”. L’organizzazione del corso si svilupperà presumibilmente con due pomeriggi a settimana di lezione, oltre al normale ciclo mattutino.
Nell’istituto - entra nel dettaglio la dirigente Costanza - è stato creato un laboratorio, che riproduce una stanza di ospedale, con letto e materiali, per permettere ai ragazzi di entrare davvero in contatto con quello che dovranno poi affrontare. Sappiamo che si tratterà di un impegno importante richiesto agli studenti che vorranno partecipare, ma al termine dopo i tre anni avranno la qualifica di Oss”, spendibile immediatamente nel mondo del lavoro, soprattutto in un momento in cui queste professioni sanitarie sono molto richieste. Gli operatori socio sanitari tra l’altro non lavorano soltanto negli ospedali, ma anche nelle case di cura, nei ricoveri, e in tutte le strutture dove si ha a che fare non soltanto con malati, ma anche con persone in qualche modo fragili e bisognose di assistenza.

Il diplomato in “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” può trovare occupazione presso strutture comunitarie pubbliche e private, ad esempio: residenze sanitarie, strutture ospedaliere,  centri diurni, case di riposo, centri ricreativi, strutture per disabili, ludoteche, comunità di recupero, case famiglia, mense aziendali con ruolo di animatore socio educativo; ed in generale può svolgere tutte quelle mansioni in cui sono richieste abilità tecniche di osservazione, di dinamiche di gruppo, di comunicazione interpersonale, e utilizzazione di abilità ludiche e di animazione e operare in qualità di: educatore nelle scuole dell’infanzia, Operatore Socio Sanitario (con integrazione di moduli didattici da effettuare dal terzo anno scolastico, addetto all’assistenza di base, Insegnante tecnico pratico negli Istituti Superiori Professionali.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium