/ Economia

Economia | 14 gennaio 2022, 07:00

Come trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online

Trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online richiede di dover stare in un posto silenzioso, ma non solo. Lo studente dovrà anche impegnarsi in modo attivo, non soltanto per apprendere bene tutte le nozioni spiegate dal prof, ma proprio per non deconcentrarsi.

Come trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online

Trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online richiede di dover stare in un posto silenzioso, ma non solo. Lo studente dovrà anche impegnarsi in modo attivo, non soltanto per apprendere bene tutte le nozioni spiegate dal prof, ma proprio per non deconcentrarsi. Possono essere ottime soluzioni anche auricolari e connessione veloce e funzionante, ma non si deve dimenticare di eliminare le fonti di distrazione. Tra queste, ai primi posti c’è sempre il proprio telefono, perché spesso un alunno è spinto dalla curiosità di controllare messaggi e notifiche. Meglio spegnerlo quando si studia, per concentrarsi al meglio.

Trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online: ecco alcuni consigli da applicare

Trovare la giusta concentrazione per seguire una lezione online non sempre è semplice, ma la prima cosa da fare è collegarsi in un luogo in cui c’è silenzio. Può essere una stanza isolata della propria abitazione, ma anche un posto all’esterno. Per esempio, può essere un locale pubblico ma silenzioso, un’aula di una scuola in cui è possibile portare il proprio PC. Tutti gli ambienti vanno bene, purché non vi sia confusione intorno a sé.

Dato che si tratta di una lezione da seguire, è ovvio poi che si dovranno eliminare tutte le fonti che possono causare una certa distrazione. Tra queste, di sicuro la TV, che infatti andrebbe tenuta spenta, ma anche eventuali radio accese e un dispositivo che può comportare il massimo livello di deconcentrazione: il telefono. L’ideale sarebbe spegnerlo, ma se proprio ciò non è possibile, allora almeno si dovrebbe disattivare il volume. Ascoltare ciò che dice il professore è di fondamentale importanza, sia se si sta seguendo un corso, sia se si stanno svolgendo proprio lezioni di recupero. Tra queste, un esempio famoso riguarda le ripetizioni online di GoStudent, svolte da professionisti del settore e sempre a disposizione degli studenti. L’elenco di consigli a cui ricorrere per concentrarsi comprende anche altre indicazioni, oltre a quelle citate.

Cuffiette, buona connessione e non solo

Le cuffiette possono essere un’ottima soluzione, soprattutto quando si vuole evitare di disturbare le altre persone nell’ambiente circostante, con la videolezione. In più sono anche un ottimo sistema per difendersi dal chiasso intorno a sé, se presente. Indossando gli auricolari infatti si potrà sentire in modo chiaro la voce dell’insegnante e concentrarsi veramente. La connessione veloce e in grado di funzionare bene poi costituisce un altro elemento utile per mantenere la concentrazione. Basterà pensare infatti ai malfunzionamenti: ne basta uno per rendere la voce del prof metallica, interrompere il collegamento e far perdere tempo per doverlo ripristinare. Tutto ciò infatti rischia di far deconcentrare. Per un ottimo risultato però basterà semplicemente cercare di pensare con attenzione alla lezione, magari prendendo appunti e partecipando in modo attivo. Questo non solo è un ottimo modo per rimanere attenti, ma anche per mostrare il proprio impegno. In più questo atteggiamento aiuta ad avvicinarsi sempre di più ai propri obiettivi. Questi possono essere sia apprendere una nuova disciplina, sia recuperare una carenza, come nel caso delle ripetizioni online.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium