/ Cronaca

Cronaca | 27 dicembre 2021, 13:59

Un Natale sereno per Simon, la comunità di Taggia dimostra un grande cuore per il venditore di rose colpito da un petardo

"Abbiamo ricevuto donazioni dalla zona ma c'è anche chi ci ha chiamato da Torino. - racconta Cristina Solano del negozio 'Mai di Lunedì' - L'emozione più forte è stata vedere gli occhi di Simon"

Simon

Simon

"Non mi aspettavo davvero così tanta solidarietà". Cristina Solano ha commentato così l'esito della raccolta fondi avviata a Taggia per aiutare Simon. 

Nei giorni scorsi, nel borgo, qualcuno, per cause ancora poco chiare, ha infilato un petardo nella giacca del venditore di rose, spaventandolo oltre a rovinargli il vestito. Un episodio che ha lasciato Simon, già convalescente per un intervento alla gamba, ulteriormente dolorante e impaurito, tanto da non voler più mettere piede nella cittadina dove lavora da tanti anni ed è molto conosciuto e stimato. 

Un episodio che ha scosso la comunità e in particolare Cristina Solano che presso il suo negozio 'Mai di lunedì' ha avviato una raccolta fondi per aiutare Simon a trascorrere un Natale più sereno. In appena 48 ore sono state tantissime le persone che hanno deciso di donare qualcosa, denaro ma anche vestiti e cibo.

"Sono davvero felice per la risposta che c'è stata. All'inizio non pensavo e per fortuna mi sono dovuta ricredere. Abbiamo ricevuto donazioni dalla zona ma c'è anche chi ci ha chiamato da Torino. - racconta Cristina - L'emozione più forte è stata vedere gli occhi di Simon quando gli abbiamo consegnato tutto quello che è stato raccolto e regalato per lui". 

"Si è commosso e si è un po' ricreduto su Taggia. Quanto accaduto mi ha toccato il cuore. Ci tengo a ringraziare tutte le persone che hanno voluto donare qualcosa a Simon. Insieme abbiamo fatto del bene, gli abbiamo regalato davvero un Natale migliore. Noi gli vogliamo bene, ci siamo affezionati" - conclude Cristina Solano.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium