Artigianato & DE.CO. con CNA - 17 dicembre 2021, 08:00

Pigna (IM): tutti i sapori e profumi del mare e dell’entroterra nei piatti dello chef Federico Lanteri

Una sosta gourmet all’Osteria Martini di Pigna dove si ritrovano i piatti della tradizione locale, rivisitati con cura e senza stravolgimenti

Pigna (IM): tutti i sapori e profumi del mare e dell’entroterra nei piatti dello chef Federico Lanteri

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, la gastronomia, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

 

Oggi andiamo nel bellissimo centro storico di Pigna, paese dell’alta valle Nervia, caratterizzato da stradine strette in pietra e attraversate da giochi d’archi tra le case. Nella centralissima piazza Castello, dove si può godere di una splendida vista sulle montagne e la verdissima vallata con al centro Castelvittorio, si trova l’Osteria Martini dello chef Federico Lanteri.

Dopo aver chiuso l’esperienza del “Torrione” a Vallecrosia, Federico dalla primavera di questo anno ha ripreso l’attività in questa nuova location con una proposta gastronomica, in parte rinnovata ed in parte riproponendo i piatti, che hanno reso famoso il ristorante di famiglia.

 

 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

 

 

Per scoprire i gusti e sapori del territorio è l’indirizzo giusto: partendo dalle verdure coltivate direttamente nell’orto e dai prodotti di grande eccellenza della zona, Federico prepara ogni giorno piatti che seguono il ritmo delle stagioni, dipendono dai pescatori della costa con cui ha mantenuto contatti stretti e dalla disponibilità dei frutti tropicali in arrivo dal vivaio di Pierangelo Fazio situato al confine con la Francia.

In carta ci sono autentiche prelibatezze frutto di preparazioni da un lato molto ricercate e dall’altro di grande semplicità. Si può ordinare alla carta oppure approfittare dei due menù proposti, uno di terra ed uno di mare.

Nel primo potrete trovare la Zuppa di fagioli di Pigna con Totanetti, il classico Turtunetto, i Ravioli fatti in casa con patate e porri e conditi con burro, nocciola e pane abbrustolito, il Coniglio alla ligure accompagnato dalle verdure coltivate nell’orto di famiglia, o in alternativa le trippe con fagioli, quelli bianchi di Pigna, che sono presidio slow food. L’intero menù con il dessert viene proposto al costo di € 38 escluso i vini.

Il secondo menù di mare, sarà sempre variabile perché dipende dai risultati della pesca: imperdibile la tartare di gamberi con la frutta esotica, il pescato del giorno servito in diverse preparazioni, il Baccalà croccante, lo spaghetto con Bottarga, preparata dallo chef. L’intero menù con dessert costa € 48 sempre senza le bevande.

 

I ravioli e le altre paste fresche, come gli gnocchi e i tagliolini, sono preparati a mano come una volta ed il segreto della loro bontà sta tutto nella freschezza e nell’utilizzo di materie prime di grande eccellenza.

 

In cantina troverete i migliori vini del territorio e qualche etichetta di altre regioni.

L’Osteria Martini, dispone di salette interne con arredamento elegante e ricercato, una terrazza romantica, che si affaccia sui vicoli, ed un ampio dehors esterno con i tavoli sistemati nella grande piazza. Il servizo in sala, sotto l'attenta regia di Aurora, è sempre gentile e puntuale.

Il ristorante è aperto dal giovedì alla domenica sia a pranzo che a cena. Durante l’estate propone aperitivi e serate a tema con musica dal vivo. Un luogo ideale per concedersi una piacevole sosta, e dove al piacere di un'invitante cucina tradizionale è possibile anche abbinare la visita di un centro storico ricco di storia, arte e cultura.

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano nel locale si utilizzano “prodotti di grande eccellenza, produzioni rare e De.Co. Sono i veri protagonisti di questo viaggio che porterà i lettori a scoprire le bellezze del territorio e da dove viene quello che mangiamo e da chi è prodotto. Ma soprattutto scopriremo anche il grande contributo degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un viaggio fra le botteghe artigiane del Ponente ligure, che rappresentano anche un presidio di socialità per tanti borghi e vallate dell’entroterra. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

 

Federico Lanteri all’Osteria Martini si trova a Pigna in piazza Castello numero 10 telefono 349. 6381330

Claudio Porchia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU