/ Economia

Economia | 07 dicembre 2021, 07:00

Link building: che cos’è e a cosa serve

La strategia di “Linkbuilding”, letteralmente la costruzione di link che legano diverse pagine al fine di ottenere maggiore credibilità e rilievo agli occhi del motore di ricerca e degli stessi utenti creando quindi un network di linkbuilding.

Link building: che cos’è e a cosa serve

Quando si sceglie di ottimizzare un sito con diverse strategie quella della SEO (Search Engine Optimization) è una delle più adottate. Di queste fa parte anche la strategia di “Linkbuilding”, letteralmente la costruzione di link che legano diverse pagine al fine di ottenere maggiore credibilità e rilievo agli occhi del motore di ricerca e degli stessi utenti creando quindi un network di linkbuilding.

Non è sufficiente aggiungere un semplice link al testo, ma per una strategia davvero efficace è meglio rivolgersi ad agenzie specializzate in servizi di link building come Elemaca, uno dei punti di riferimento in Italia. Ma nello specifico a cosa si riferisce la link building e perché è così importante? Lo scopriamo insieme.

Cos’è la linkbuilding

Come abbiamo detto prima, il servizio di linkbuilding è letteralmente una costruzione di link all’interno del web, un collegamento tra diverse pagine che trattano dello stesso argomento. Si tratta di una strategia di marketing online che rientra nella SEO e che, come qualsiasi altra strategia, deve essere ben ponderata e utilizzata.

Il network per linkbuilding permette di far ottenere alla pagina, e al sito web in generale, maggiore visibilità, un migliore posizionamento per il motore di ricerca e soprattutto credibilità ai suoi “occhi”, concetto indispensabile per scalare le posizioni organiche. Ne consegue che i link da inserire devono essere correttamente valutati e aggiunti secondo alcuni criteri che possano permetterci di ottenere davvero il successo sperato. Proprio per questo motivo, affidarsi a professionisti che conoscono il campo può rivelarsi la scelta vincente.

Come fare linkbuilding

Il network per linkbuilding crea una rete da e verso il testo che stiamo creando. Ne consegue che la stessa strategia si divide in due categorie, quella on-page, ovvero da gestire sulla pagina che stiamo costruendo, e quella off-page, che riporta alla stessa.

Per creare questa rete di collegamenti diversi sono i metodi che si possono adottare, prima tra tutti l’anchor text. Questo è una parola o una breve frase al cui interno è collegato il link che consente il collegamento da o verso la pagina. Affinché il metodo risulti davvero efficace soprattutto agli occhi del motore di ricerca, è importante scegliere un anchor text che sia anche una parola chiave. Per questo si possono utilizzare tool come Semrush che siano di supporto per una ricerca ottimale.

Per la strategia di linkbuilding è importante anche la qualità della pagina stessa. Non è infatti sufficiente inserire un link per avere visibilità proprio perché il motore di ricerca riesce, attraverso diverse tecniche, a stabilirne la qualità anche agli occhi degli utenti. Un collegamento da e verso un sito ritenuto già affidabile e di qualità permette di ottenere maggiori risultati e di sfruttare, per via indiretta, la stessa affidabilità.

I rischi del servizio di linkbuilding

Come già detto non è sufficiente inserire link all’interno della pagina per fare davvero servizi di linkbuilding. Se l’intento è quello di crescere attraverso questa tecnica, è allora necessario valutare il link da inserire con molta attenzione.

Se infatti il link inserito all’interno della pagina risulta essere preso da un sito che li vende, individuato e ritenuto dal motore di ricerca poco affidabile, in automatico diminuisce anche la credibilità della pagina.

Un piccolo errore, ma anche una disattenzione, all’interno della strategia potrebbe compromettere tutto il lavoro di SEO svolto e richiedere il doppio del tempo per rimediare.

Per questo motivo è preferibile affidarsi a dei professionisti del settore, i quali hanno disposizione un network per linkbuilding già collaudato e che permette di ottimizzare i risultati, riducendo così il margine di rischio di eventuali penalizzazioni da parte del motore di ricerca.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium