/ Cronaca

Cronaca | 07 dicembre 2021, 09:10

Imperia, resta in carcere il 29enne che ha aggredito la madre: il gip convalida l'arresto

Il giovane è accusato di aver colpito violentemente la donna, ancora ricoverata a Genova, con calci e pugni alla testa. Durante l'interrogatorio di garanzia, però non ha risposto alle domande del giudice

Imperia, resta in carcere il 29enne che ha aggredito la madre: il gip convalida l'arresto

Resta in carcere M.B., il 29enne imperiese arrestato la sera del 2 dicembre scorso in quanto ritenuto responsabile della violenta aggressione nei confronti della madre. Lo ha deciso il gip di Imperia, Paolo Luppi, che ha convalidato l'arresto eseguito da Polizia e Carabinieri.

Il giovane è accusato lesioni gravi e porto abusivo di armi. Secondo le risultanze investigative il 29enne avrebbe malmenato brutalmente la propria madre al culmine di una lite colpendola alla testa con calci e pugni. Le condizioni della donna sono apparse fin subito gravi e dopo l'intervento dei sanitari del 118 e dei militi della Croce Rossa è stata portata in un primo momento al pronto soccorso di Imperia per poi essere trasferita d'urgenza al San Martino di Genova dove si trova ancora ricoverata. Diversi i traumi riportati; a preoccupare maggiormente i sanitari è quello riportato a uno occhio che potrebbe anche compromettere la vista. 

Subito dopo l'aggressione il 29enne è scappato e la Polizia insieme ai militari del nucleo operativo e Radiomobile lo hanno individuato in strada dei Francesi. Alcune segnalazioni pervenute al numero unico di emergenza hanno infatti, evidenziato la presenza di un ragazzo con un coltello che si aggirava per la via. Il giovane, già noto alle forze dell'ordine per detenzione e spaccio di droga, però durante l'interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere e quindi, al momento, non sono stati chiariti i motivi che hanno portato alla violenta aggressione della donna. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium