/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2021, 12:14

Taggia: nuova scuola nel viale delle Palme, lavori assegnati e ora si guarda anche a riqualificare il parco giochi

Il Comune ha chiuso l'iter in tempo utile per non perdere l'importante finanziamento.

La ditta Silvano si è aggiudicata in via provvisoria i lavori per la nuova scuola del viale delle Palme di Arma di Taggia. Il Comune ha chiuso l'iter in tempo utile per non perdere l'importante finanziamento.

L'opera costerà 3 milioni e 100mila euro ed è resa possibile grazie a una linea di credito, statale distribuita da Regione e anche attraverso finanze Comunali, con un mutuo da 860mila euro. Il nuovo fabbricato sarà di 2 piani per circa 700 mq, con una decina d'aule per 250 bambini della scuola primaria. L'opera rientra nel graduale progetto di riqualifica del viale delle Palme, iniziato dal parcheggio nella buca, ormai prossimo all'apertura. 

Il bando per la nuova scuola ha visto 12 ditte invitate e 7 in gara, alla fine ha vinto la proposta della impresa Silvano. Ora saranno necessarie le naturali verifiche di regolarità per arrivare quindi in tempi rapidi all'aggiudicazione definitiva, salvo eventuali ricorsi da parte delle altre ditte in gara che potrebbero portare a un allungamento delle tempistiche. 

Il Comune punta a partire quanto prima. "L'obiettivo - conferma il sindaco Mario Conio che ha seguito la pratica insieme all'assessore ai lavori pubblici Espedito Longobardi - è di arrivare a dare il via ai lavori da febbraio 2022. Al di là di questo aspetto si tratta di un momento davvero importante per il futuro della nostra comunità". 

La realizzazione della nuova scuola è strettamente connessa all'attuale parco giochi per bambini. Infatti il nuovo edificio andrà ad occupare parte della superficie, oltre a 'entrare' sul viale per alcuni metri. Da progetto andrà a integrarsi con l'ambiente circostante senza stravolgerlo. "Abbiamo sul tavolo - spiega Conio - alcune ipotesi per la road map dei lavori. In ballo c'è anche la necessaria riqualificazione del parco giochi del viale. Stiamo valutando la migliore strada per avviare i lavori in modo sinergico e garantire il servizio. Quindi in prima battuta si potrebbe lasciare aperto il parco per arrivare poi a inizio estate dando il via ai cantieri più importanti con l'obiettivo di riaprirlo entro settembre. Si tratta di una ipotesi ma abbiamo intenzione di coinvolgere anche la cittadinanza".

Discorso diverso invece per la scuola. Dall'avvio del cantiere ci vorranno almeno 700 giorni prima che l'opera sia conclusa. Inoltre, a fronte di un risparmio, maturato dall'offerta economica della ditta, gli uffici comunali stanno già studiando come meglio investire i soldi avanzati, impiegandoli in migliorie progettuali legate alla scuola, con interventi sul verde pubblico piuttosto che sull'impianto di illuminazione e videosorveglianza.  

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium