/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2021, 18:29

I Lions di Ventimiglia impegnati nelle scuole per la prevenzione dell’'occhio pigro'

screening di questa patologia, curato dal Lion ed oculista Claudio Allavena, con il supporto di Liria Aprosio

I Lions di Ventimiglia impegnati nelle scuole per la prevenzione dell’'occhio pigro'

Il periodo che stiamo vivendo sta monopolizzando e focalizzando la nostra attenzione. Il proteggere noi stessi e i nostri cari dal contagio richiede, giustamente, doverose attenzioni. Ma tutte le altre malattie purtroppo non vanno in quarantena; esistono, infatti, delle malattie prevenibili se diagnosticate precocemente e, fra queste, vi è l’ambliopia, detta anche “occhio pigro”

È per questo che i Lions di Ventimiglia hanno deciso di procedere anche quest’anno, con tutte le cautele che il periodo impone, concordate con i dirigenti scolastici sulla base delle normative nazionali, allo screening di questa patologia, curato dal Lion ed oculista Claudio Allavena, con il supporto di Liria Aprosio.

Ed è proprio il dottor Allavena a spiegare qual è l’importanza di questo screening: “L'ambliopia consiste in una marcata riduzione dell'acuità visiva di un occhio, in assenza di lesioni organiche osservabili oppure quando queste ultime risultino presenti ma non siano tali da poter giustificare tale fenomeno. Si verifica in circa il 4-5% dei bambini nei primi anni di vita, durante la fase di sviluppo delle strutture deputate alla visione, e solitamente risulta reversibile se si interviene nei primi 5-6 anni di età. Se la diagnosi ed il trattamento riabilitativo avvengono precocemente (entro i 4 anni), ci sono ottime possibilità di ottenere un recupero visivo soddisfacente, cosa che non accade quando la diagnosi avviene tardivamente, ovvero oltre il sesto anno di vita”.

Come è noto – aggiunge il Presidente del Lions Club Ventimiglia, Sauro Schiavolini - la nostra Associazione, Lions Clubs International, è da sempre impegnata nella prevenzione e cura della cecità e delle malattie oculari (glaucoma, cecità da fiume, ecc.). La diagnosi precoce dell’ambliopia, quindi, fa parte del DNA della nostra associazione. Sento di dover ringraziare i dirigenti scolastici ed il personale docente per aver accolto con particolare attenzione questa attività di servizio da noi proposta”.

La campagna che i Lions stanno portando avanti per combattere l’ambliopia è stata chiamata “Sight for Kids” ed a livello mondiale ha sinora interessato più di ventiquattro milioni di bambini, mentre a livello nazionale ha già permesso di restituire una visione perfetta a migliaia di bambini.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium