/ Imperia Golfo Dianese

Imperia Golfo Dianese | 28 novembre 2021, 12:00

L’imperiese Luigi Mattioli astro nascente del romanzo storico: presentato alla Lagorio il suo ultimo libro, ‘Latrones, i predoni di Roma’ (foto)

Dopo una raccolta di poesie e un saggio a tema arriva la seconda puntata della avvincente saga. In preparazione il terzo volume e una storia ambientata a Cesio

L’imperiese Luigi Mattioli astro nascente del romanzo storico: presentato alla Lagorio il suo ultimo libro, ‘Latrones, i predoni di Roma’ (foto)

Luigi Mattioli nuova star del romanzo storico italiano, intervistato dal nostro Diego David, ieri mattina in una gremita sala delle conferenza alla ‘Lagorio’ ha presentato la sua ultima fatica letteraria ‘Latrones, i predoni di Roma’ (Aporema edizioni).

Mattioli, dirigente della Provincia, come nasce la sua passione per il romanzo storico e, in particolare, per le popolazioni protagoniste dei sui romanzi, i Cimbri e i Teutoni, sicuramente non fra le più conosciute e studiate a scuola.

Una passione quella di Mattioli per la storia nata sui banchi del Liceo Classico ‘De Amicis’, coltivata negli anni degli studi Universitari svolti a Pavia, “mentre tra le nebbie della città lombarda si materializzavano le figure dei ‘barbari, in discesa dal Nord”, ha raccontato l’autore.

In preparazione c’è la terza puntata della saga e anche una storia ambientata a Cesio in valle Impero. Perché a Cesio? “Perché - ha spiegato -Luigi Mattioli commuovendosi – ci ho vissuto due anni insieme alla mia compagna improvvisamente scomparsa. Era la mia prima lettrice e mi avrebbe incoraggiato a proseguire. A volte, per scherzare, le sottoponevo parti del libro che stavo scrivendo false, ma lei se ne se ne accorgeva subito”. 

A Noreia, è la trama del libro, nella prima battaglia contro la grande orda germanica proveniente dallo Jutland, solo un’improvvisa tempesta ha salvato le legioni di Roma da una disfatta totale. A Roma, tuttavia il pericolo rappresentato dai Cimbri, ai quali stanno per unirsi i temibili Teutoni, è ancora sottovalutato e l’attenzione del Senato pare concentrarsi solo sulla ribellione del principe numida Giugurta in Nord Africa.Il risveglio sarà brusco e doloroso. Le razzie dei Latrones, come vengono definiti con disprezzo i nuovi barbari, arrivano a minacciare gli interessi romani nelle Gallie e lo scontro sarà inevitabile. In questo quadro dalle tinte fosche si muove una galleria di personaggi formidabili: il rik Andag, sua figlia, la sacerdotessa Hiwa, Frohil il rosso, il condottiero dei Celti Boiorix, il re di Tolosa Copillo, l’astro nascente di Gaio Mario e un ex ufficiale romano dal passato avventuroso.

Luigi Mattioli vive nel capoluogo dove è nato nel 1969. Laureato in Economia e Commercio, dopo una lunga esperienza nel mondo della formazione professionale, attualmente lavora come dirigente delle risorse umane e finanziarie in Provincia. Studioso della cultura classica e della storia antica, è un grande appassionato di Celti e antichi Germani.

Con Aporema ha già pubblicato il saggio “Gens Vaga – Quando Cimbri e Teutoni fecero tremare Roma”, i romanzi “L’aquila tra i giganti” oltre alla raccolta illustrata di poesie “Totum Nasum”.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium