/ Cronaca

Cronaca | 26 novembre 2021, 07:11

Imperia, in arrivo due dossi in via Airenti, Gagliano: "Garantiranno la sicurezza ai pedoni. Li installeremo a inizio anno"

Residenti e operatori commerciali chiedono da anni soluzioni per una maggiore tutela delle persone che attraversano la strada, ma finora sono rimasti inascoltati

Imperia, in arrivo due dossi in via Airenti, Gagliano: "Garantiranno la sicurezza ai pedoni. Li installeremo a inizio anno"

In arrivo in via Airenti a Imperia, poco prima dell’abitato di Caramagna, due nuovi dossi stradali: saranno posizionati nei pressi del viadotto autostradale, subito dopo il bivio per Massabovi, tra il benzinaio e lo stabile del tabacchino e del Bar Rosa, uno dei quali in coincidenza col passaggio pedonale.

Lo reclamano i residenti, da anni (inutilmente) sono sulle barricate per richiedere alle amministrazioni -  che si sono succedute -  una maggiore sicurezza per le persone che attraversano la strada e anche i titolari delle attività commerciali che si affacciano sul tratto in questione. La richiesta è stata accolta positivamente dall’assessore alla Viabilità Antonio Gagliano. “Questi dossi artificiali potranno garantire una maggiore sicurezza ai pedoni, come già avviene in altre zone della città», assicura Gagliano, che però, frena sulle tempistiche: “Li metteremo non appena il bilancio ce lo permetterà, presumibilmente all’inizio del prossimo anno”.

La speranza dei commercianti e degli abitanti è che questo intervento possa contribuire a risolvere definitivamente il problema della sicurezza, (l’autovelox posizionato lo scorso non ha prodotto i risultati sperati perché in funzione solo con la presenza della pattuglia di vigili) costringendo a rallentare automobilisti e motociclisti che sfrecciano in entrambe le direzioni. Il tratto di strada in questione, infatti, non dispone nemmeno di un marciapiede e spesso le auto a velocità elevata sfiorano addirittura i pedoni.

Gli abitanti del popoloso quartiere alle spalle di Porto Maurizio si lamentano anche per il caos viabilistico all’ingresso delle scuole e nella strettoia dell’abitato all’altezza delle Poste.

Una soluzione definitiva potrebbe derivare dal completamento della bretella di via Marte: il Comune ha iniziato i lavori con propri fondi e di recente la ministra Mara Carfagna in occasione del vertice in Comune ha confermato l’arrivo dei finanziamenti per completare l’opera. Una volta concluso l’anello, oltre a consentire l’alleggerimento del traffico in arrivo dalla val Prino, si potrebbero creare le condizioni per  varare un senso unico e non ingolfare il traffico verso il centro cittadino e in direzione monte.

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium