Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Attualità | 27 ottobre 2021, 15:48

Imperia, Comune lancia indagine di mercato per affidare il centro benessere della piscina ‘Cascione’

Il valore della concessione decennale che comprende anche bagno turco e sauna è stimato in 207mila euro. Occorrono, però, lavori per più di 100mila euro

Imperia, Comune lancia indagine di mercato per affidare il centro benessere della piscina ‘Cascione’

Il Comune di Imperia avvia un'indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici da invitare alla procedura per l'affidamento in gestione, per 10 anni, del Centro benessere all’interno della piscina ‘F. Cascione’.

Il valore complessivo della concessione è stimato in 207mila euro. Palazzo civico intende riconoscere a titolo di corrispettivo unicamente il diritto di gestione dei locali della SPA (Centro estetico con bagno turco e sauna) con assunzione in capo all'affidatario del rischio operativo legato alla gestione del servizio stesso. 

La scorsa estate, infatti, il Comune aveva recepito la nota ufficiale con la quale la Rari Nantes, società che gestisce l’impianto natatorio aveva comunicato, appunto, l’impossibilità di proseguire nella gestione degli spazi del Centro benessere, in passato oggetto di indagini giudiziarie per questioni legate alla subconcessione, insistendo la struttura su terreno demaniale marittimo la cui concessione demaniale è in capo al comune capoluogo.

Il servizio richiesto -si legge nell’avviso pubblicato sul sito istituzionale di Palazzo civico - è finalizzato a valorizzare la porzione di area demaniale in concessione al Comune di Imperia mettendola a disposizione dell'iniziativa privata per lo svolgimento di attività legate al benessere fisico/estetico coerenti con l'attività sportiva svolta nell'ambito del complesso natatorio”. “I locali oggetto di affidamento -si specifica - necessitano di esecuzione di lavori di manutenzione e adeguamento funzionale, finalizzati alla sua completa agibilità. L’importo degli interventi è stimato in almeno 105mila euro. I lavori dovranno essere eseguiti obbligatoriamente a cura e spese del soggetto affidatario del Centro, il quale in sede di offerta potrà presentare varianti migliorative agli stessi”.

Il servizio sarà affidato al soggetto qualificato, sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa, comprese le eventuali varianti presentate per il miglioramento e la gestione. Si procederà, quindi, all’aggiudicazione tenendo conto da un lato, del canone offerto dal concessionario a favore del Comune, dall’altro dei lavori complessivi che si intendono realizzare a cura e spese del concessionario, come da proposta presentata in sede di gara.

Sono ammessi a partecipare le persone fisiche o giuridiche che abbiamo i seguenti requisiti: iscrizione presso il Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. o analogo registro professionale competente per territorio, con qualifica professionale coerente con l'attività prevista dal presente avviso, capacità di contrattare con la pubblica amministrazione secondo la normativa vigente.

Diego David

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 01 dicembre
martedì 30 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium