/ Sport

Sport | 24 ottobre 2021, 10:21

Calcio: nerazzurri nella tana dei Leoni con qualche dubbio di formazione. Intanto l’Imperia sorride con il primo successo della Juniores

Dubbi in attacco e sulla trequarti con due giocatori usciti malconci dalla sfida col Varese

Calcio: nerazzurri nella tana dei Leoni con qualche dubbio di formazione. Intanto l’Imperia sorride con il primo successo della Juniores

L’Imperia cerca l’impresa di giornata a Tortona, in casa dei ‘Leoni’ di Giovanni Zichella. Il Derthona è terzo in classifica dopo aver inanellato 13 punti nelle ultime cinque partite. Il calcio d'inizio è previsto per oggi alle ore 15, allo stadio 'Coppi'.
A complicare  ulteriormente le cose, sono le notizie che giungono dall’infermeria.

Mister Nicola Ascoli dovrebbe riproporre Caruso tra i pali, dopo la grande prestazione contro il Varese. Anche la linea difensiva dovrebbe essere confermata: Mara, rientrante dalla squalifica, non è riuscito ad allenarsi con continuità e così Fazio e Carletti dovrebbero coprire nuovamente i fianchi di Castaldo e Petti.

Giglio, Montanari e Canovi formeranno la linea mediana, date le indisponibilità di Demontis e Di Lauri. I problemi arrivano dalla cintola in su: unico certo della maglia è Fausto Coppola ma, intorno a lui, vanno monitorate più situazioni. Cappelluzzo e Cassata sono usciti decisamente malconci dalla sfida di mercoledì, Ascoli li ha convocati ma valuterà se rischiarli.

Così Pietro Minasso si candida per una maglia da titolare e vertice della manovra offensiva.
Per l’altro trequartista è aperto il ballottaggio tra Fatnassi, classe 2004, e il nuovo arrivato Foti, 2003: entrambi dotati di ottimi piedi, più interditore il primo mentre il secondo ha qualità da fantasista.

L’Imperia intanto sorride grazie alla Juniores che, nel pomeriggio di ieri, ha battuto per 2-0 il Casale, al ‘Ciccione’. Ottima prestazione corale dei ragazzi di Andrea Sandri che han sbloccato il match nel primo tempo con un gol di pregevole fattura siglato da Tommaso Galante. Il centrocampista infatti ha fatto partire un destro, dal limite dell’area, che si è insaccato nel sette.

Il raddoppio porta la firma del più giovane della comitiva Arigo Dedja, classe 2006: l’attaccante apre il piattone destro sull’ assist dello scatenato Alessandro Di Leo. Proprio il terzino è stato autore di un paio di importanti discese sulla fascia sinistra causando vari grattacapi alla retroguardia nerostellata.

Alberto Ponte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium