/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2021, 10:29

Imperia, offensiva del Comune contro i proprietari dei cani: vigili in borghese per scovare gli incivili

Le verifiche a cominciare dalle zone più centrali, portici di via Bonfante, Marina di Porto, moli, via Saffi sensibili si estenderanno a tutto il territorio

Imperia, offensiva del Comune contro i proprietari dei cani: vigili in borghese per scovare gli incivili

Giro di vite dell’assessore alla Polizia municipale Antonio Gagliano contro i proprietari dei cani, quelli incivili che non raccolgono le deiezioni e non sono provvisti di bottigliette per lavare l’urina: dalla settimana prossima sono in programma, infatti, controlli a tappeto da parte di agenti in borghese a partire.

 “Cominceremo -conferma Gaglianodalle zone più sensibili della città, i portici di Oneglia, il molo lungo, la Marina e via Saffi a Porto Maurizio, per poi estendere i controlli in altre aree del territorio urbano, fino alle aree più periferiche, negli orari più ‘gettonati’, in particolare al mattino presto”.   

Lo scorso inverno il sindaco Claudio Scajola, aveva firmato l’ordinanza, che faceva seguito alla deliberazione del consiglio comunale del luglio 2020, che imponeva sul territorio comunale ai proprietari dei cani di “utilizzare il guinzaglio e portare con sé strumenti idonei all’asportazione delle feci oltre a disporre di acqua per lavare le deiezioni liquide” e che “quanto raccolto dovrà essere gettato nei contenitori portarifiuti o negli appositi contenitori per deiezioni canine”.

Tra le prescrizioni c’era anche l’obbligo di portare con sé una museruola da applicare al cane in caso di conduzione in locali pubblici e mezzi di trasporto, l’obbligo di iscrivere il cane all’anagrafe canina e l’inserimento del microchip.  

Sono regole semplici - aveva commentato il sindaco Claudio Scajola - di facile applicazione, che nulla tolgono alla possibilità dei proprietari dei cani di vivere la città. Chiediamo un po’ di attenzione in più a coloro che in passato non l’hanno dimostrata. Sugli ‘Eco Dog’, che abbiamo installato l’anno scorso, c’è scritto ‘chi raccoglie, semina civiltà’.  Parto da questo messaggio e sono convinto che chi ama davvero gli animali darà prova di seminare civiltà e di saper rispettare le aree comuni”.

Per i trasgressori  prevista una sanzione fino a 500 euro. Proprio la settimana scorsa erano state elevate due contravvenzioni a proprietari dei cani liberi trovati a passeggiare in largo Ghiglia senza guinzaglio.

L'estate scorsa, invece, c'era stata una sollevazione da parte dei commercianti di via Bonfante anche per il mancato utilizzo delle telecamere per incastrare i colpevoli, tanto da far ipotizzare all'assessore Gagliano come contromisura di vietare il passeggio dei cani sotto i portici durante l'orario di apertura degli esercizi. 

 

L’offensiva del Comune riguarda anche le modalità di conferimento dei rifiuti. “Le pattuglie in borghese -conclude Antonio Gaglianoverificheranno anche che i rifiuti vengano differenziati in maniera corretta”.

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium