/ Politica

In Breve

lunedì 06 dicembre
domenica 05 dicembre
sabato 04 dicembre
venerdì 03 dicembre

Politica | 21 ottobre 2021, 07:11

Imperia, il presidente della Provincia decaduto, ma Domenico Abbo rimane al suo posto: "Attendo la comunicazione del Ministero"

Giallo sulla nota pervenuta in Prefettura dal Viminale, ma che non sarebbe stata ancora trasmessa al piano superiore. Non essendo più sindaco Abbo deve lasciare l'incarico ed essere sostituto dal vice, in questo caso dal primo cittadino di Aurigo, Dellerba

Imperia, il presidente della Provincia decaduto, ma Domenico Abbo rimane al suo posto: "Attendo la comunicazione del Ministero"

Vertice della Provincia nel limbo: il presidente Domenico Abbo rimane, infatti, a suo posto nonostante le precisazioni del ministero dell’Interno secondo le quali i presidenti di Provincia - che hanno perso la carica di sindaco a seguito delle ultime elezioni amministrative -  decadano immediatamente e vengano sostituiti dai loro vice presidente, nel caso di Imperia il primo cittadino di Aurigo Luigino Dellerba

Attendo  - dice Abboche il ministero voglia voler far seguire comunicazione al mio quesito come ha fatto con i colleghi di Latina e Ancona”. 

In realtà parrebbe che la comunicazione sia arrivata nei giorni scorsi sul tavolo del viceprefetto Francesco Gatto, ma che tale missiva, secondo la quale Domenico Abbo sarebbe decaduto, non avrebbe ancora compiuto il tragitto di un piano che divide la Prefettura dagli uffici dell’amministrazione provinciale.    

Stando così le cose, Abbo non sarebbe tenuto nemmeno a dimettersi, semplicemente dal 4 ottobre quando al suo posto è stato eletto sindaco di Lucinasco la sorella Marilena, si deve considerare decaduto. 

Ma gli atti compiuti nel frattempo?L’ultimo provvedimento di spessore – dice Domenico Abboè stato il decreto sul Biodigestore di Taggia assunto il 4 ottobre in serata, nei tempi. Poi sono seguiti solo provvedimenti di ordinaria amministrazione che Dellerba potrà confermare”. 

In precedenza, il 29 settembre, aveva nominato, in una assemblea dei soci nella quale Abbo era l'unico partecipante, ai vertici di Riviera Trasporti il suo compagno di partito (il Pd) Giovanni Barbagallo e il nuovo Cda. 

Fino a un mese fa invece, sembrava che i poteri dei presidenti della Provincia fossero prorogati fino al 18 dicembre, data dell’Election Day decisa dal ministero per il rinnovo dei vertici delle provincie, a prescindere dalla perdita della qualità di sindaco, requisito fondamentale ai sensi di legge. 

Da quasi due anni ai presidenti delle Provincie italiane è stato nuovamente riconosciuto lo stipendio, pari a quello del sindaco del capoluogo decurtato da quello percepito quale primo cittadino nel proprio comune.

 

Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium