Leggi tutte le notizie di ARTIGIANATO & DE.CO. CON CNA ›

Attualità | 17 ottobre 2021, 15:07

Triora in festa: è il primo Comune ligure a entrare nel circuito dei ‘Villaggi degli Alpinisti - Bergsteigerdorfer’ (Foto)

Presenti alla cerimonia le massime autorità di zona, con rappresentanze dei Comuni di Sanremo e Taggia oltre a CAI e Regione Liguria

Le immagini della cerimonia

Le immagini della cerimonia

È un giorno di festa a Triora per l’ingresso del borgo nel circuito internazionale dei ‘Villaggi degli Alpinisti - Bergsteigerdorfer’. Sarà il primo in Liguria.

La storica giornata ha visto la partecipazione delle massime autorità locali e dei Comuni limitrofi per un passaggio importante anche per l’intero territorio ponentino. Alle 9.30 è stata allestita una colazione per i presenti, poi la visita guidata per Triora con la guida Raffaella Asdente e, infine, la cerimonia con la firma e l’attestazione dell'entrata di Triora nel circuito dei villaggi degli alpinisti.

La giornata odierna è il culmine di un percorso iniziato ben due anni fa e che ha visto il Comune di Triora affiancato da CAI e Regione Liguria. Ad aprile di quest’anno, poi, è arrivato l’ok alla candidatura anche per via della notorietà internazionale di Triora e dalla sua storica tradizione.
La commissione ha trovato a Triora scenari ricchi di fascino, ambienti di interesse alpinistico e paesaggi culturali e naturali intatti, non deturpati dalle grandi infrastrutture. Il valore aggiunto per i paesi che entrano nella rete dei ‘Villaggi degli Alpinisti’ non è soltanto l’aumento di visibilità dato dal presentarsi come destinazione di montagna a un pubblico di oltre 2,5 milioni di iscritti alle associazioni alpinistiche.

I paesi sono anche e soprattutto incoraggiati a orientarsi sempre più verso un turismo sostenibile, con conseguenti effetti positivi sull'agricoltura, sugli esercizi commerciali, sul traffico e sullo sviluppo delle comunità locali. All’interno della rete internazionale dei ‘Villaggi degli Alpinisti’ vi è infatti un confronto costante su quali strategie i paesi e le regioni possano mettere in pratica per il futuro. 
Fino ad aprile in Italia facevano parte del circuito solo Mazia-Matsch e Lungiarü-Longiarù-Campill in Alto Adige – Südtirol e la Val di Zoldo. Da oggi c’è anche Triora.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 27 novembre
venerdì 26 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium