/ Sport

Sport | 14 ottobre 2021, 07:00

Pallapugno femminile, Amici del Castello. Lorenza Mignone convocata in Nazionale "Scudetto e Italia: pura magia. Che emozione viverli con Rebecca"

La giocatrice ha risposto alla chiamata dell'Italia per la Coppa Latina, insieme alla compagna di squadra ed amica Rebecca Klippl

Pallapugno femminile, Amici del Castello. Lorenza Mignone convocata in Nazionale "Scudetto e Italia: pura magia. Che emozione viverli con Rebecca"

Per Lorenza Mignone, terzino a muro e dirigente della ‘Amici del Castello’ , è stato un 2021 da ricordare: a settembre è arrivato lo scudetto (il secondo di fila per le biancorosse) poi la prima convocazione in Nazionale. Lorenza racconta questa stagione con entusiasmo:”  Vincere due scudetti consecutivamente è qualcosa di speciale, senti di aver scritto un paragrafo di storia nella pallapugno.

Ho provato un’emozione grandissima durante il diciassettesimo gioco della finale di ritorno del campionato: eravamo sull’ 8-8, dopo essere state avanti 7-2. Il cuore andava a mille ed è esploso quando sul tabellone è apparso finalmente il ‘9’ che ha sancito la nostra vittoria. E quando meno me lo aspettavo, è arrivata la prima convocazione in Nazionale. Pura magia.

La giocatrice infatti è volata a Valencia, insieme alla compagna di squadra e capitano Rebecca Klippl, per disputare la Coppa Latina:” Con Rebecca ho un rapporto speciale. Siamo compagne di squadra anche nella pallavolo. Ma prima di tutto è un’amica e compagna di avventure. Ci siamo conosciute nel 2017 sul campo di Andora e siamo entrate subito in sintonia. Vivere con lei le emozioni sportive, e di vita, è qualcosa di speciale.

Infatti Lorenza è anche pallavolista, nel ‘Golfo di Diana Volley’. In carriera però non sono mancati gli ostacoli da superare:” Dopo l’incidente al braccio destro di qualche anno fa, che per me ha significato un lungo stop, mi sono rimessa in gioco sia nella pallavolo che nella pallapugno. Dietro ci sono tanto impegno e sacrificio ed anche un po’ di fortuna. Poi questo 2021… non è andato mica male.

Tornando al torneo disputato in settimana, l’Italia ha affrontato le selezioni della Regione Valenciana, dei Paesi Baschi, della Catalogna, oltre al Portogallo ed alla Francia:” L’esperienza è stata sicuramente positiva. Ho avuto l’opportunità di confrontarmi con il mondo sportivo all’estero. Sicuramente affascinante, stimola la mia voglia di conoscere il mondo, la mia crescita e la voglia di confrontarmi continuamente.

Il paragone con la pallapugno nelle altre nazioni è d’obbligo:” Le altre squadre avevano una marcia in più perché, soprattutto in Spagna,  discipline come il ‘gioco internazionale’ e il ‘onewall’ sono molto più conosciute e praticate rispetto all’Italia. Vogliamo continuare ad allenarci per partecipare ad altri tornei e c’è una voglia pazzesca di competere e magari battere le avversarie.

Come anche sottolineato dal suo tecnico Corrado Agnese, il campionato di quest’anno ha incontrato delle difficoltà e solo quattro squadre si sono presentate ai nastri di partenza. Questo però non ha abbassato il livello tecnico:” Sono d’accordo con il mio allenatore. E’ stato difficile per tutti: nel 2020, per via dei regolamenti anti-Covid, non sono nemmeno partiti i campionati. Ma penso che la crisi abbia colpito tutti gli sport. Con impegno ed entusiasmo comunque ci siamo allenate e siamo riuscite a ripartire, nonostante gli impegni lavorativi e scolastici della squadra, a prescindere dal numero delle squadre iscritte.

La chiusura è dedicata alle possibilità di crescita della pallapugno, affinché possa rappresentare un movimento più ampio che uno sport radicato solo in certi territori:” Dobbiamo far conoscere la pallapugno più possibile. Bisogna entrare nelle scuole e farla conoscere ai giovanissimi. La Federazione si sta già muovendo in questa direzione ma ci vuole costanza nel tempo. L’auspicio è che possa diventare un movimento in continua crescita ed i social rappresentano un mezzo potentissimo, divulgando storie del presente e del passato. Sperando così di creare idee e progetti per il futuro.”

Alberto Ponte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium