/ Economia

Economia | 12 ottobre 2021, 07:11

Molini di Triora: Covid e alluvione, giunta vara due misure di sostegno per le attività locali

“Quanto deciso vuole essere un’attenuazione dell’impatto finanziario sulle attività locali e un mezzo per aiutarle nella ripartenza economica dopo le difficoltà dell’ultimo anno e mezzo” - ha commentato il sindaco Manuela Sasso.

Manuela Sasso, sindaco di Molini di Triora

Manuela Sasso, sindaco di Molini di Triora

Il Comune di Molini di Triora vara nuove misure di sostegno economico alle attività locali. La giunta del sindaco Manuela Sasso ha deciso alcune agevolazioni fiscali destinate alle attività con sede legale nel paese. L’obiettivo è di dare un po’ di respiro a tutti questi piccoli imprenditori che hanno patito prima la crisi economica legata al Covid e poi i danni causati dall’alluvione del 2 e 3 ottobre 2020. 

Due le agevolazioni previste: 

  1. la riduzione per le attività che varia dal 50% per i bar e ristoranti al 75% per le attività artigiane con sede presso le ex caserme, strutture particolarmente danneggiate in occasione dell’alluvione del 2 e 3 ottobre scorsi;

  2. una dilazione maggiore per il pagamento della Tari per le attività con sede sul territorio comunale che potranno pagare il tributo in 4 rate invece che 2.


“Quanto deciso vuole essere un’attenuazione dell’impatto finanziario sulle attività locali e un mezzo per aiutarle nella ripartenza economica dopo le difficoltà dell’ultimo anno e mezzo” - ha commentato il sindaco Manuela Sasso.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium