/ Politica

Politica | 27 settembre 2021, 12:53

Agricoltura: al via ‘Flornews Liguria’, nuovo servizio di informazione per il florovivaismo

L'iniziativa editoriale nasce dalla precedente newsletter curata per anni dal Centro Servizi per la Floricoltura (CSF) di Regione Liguria

Alessandro Piana

Alessandro Piana

Nuova iniziativa per il Distretto Florovivaistico della Liguria (DFL), con il lancio online di una testata giornalistica ufficiale. Si chiama Flornews Liguria e intende dar voce ad un settore importante a livello economico ed occupazionale con salde radici nella storia locale.

Flornews Liguria ha l’ambizione di essere uno strumento tecnico grazie alla pubblicazione di notizie utili per le aziende e gli imprenditori: bandi e avvisi, il bollettino Agrometeo a cura del Centro di Agrometeorologia Applicata Regionale, le avvertenze fitosanitarie a cura dell’Istituto per la Floricoltura di Sanremo e molto altro. Si pone inoltre quale luogo di incontro per raccontare eventi, innovazioni e curiosità. Con i commenti di amministratori, associazioni, produttori, agricoltori, commercianti ed esportatori, è anche un mezzo di dibattito e approfondimento.

Flornews Liguria nasce dalla precedente newsletter curata per anni da Fiorenzo Gimelli tramite il Centro Servizi per la Floricoltura (CSF) di Regione Liguria. La testata, iscritta al Tribunale di Imperia, è diretta da Simone Sarchi con il coordinamento di Alessandro Lanteri del DFL e la collaborazione dell’agrotecnico Claudia Murachelli.

“Non possiamo che salutare con piacere la nascita di un giornale nel nome della pluralità dell’informazione - dichiara il vice presidente e assessore regionale all’Agricoltura Alessandro Piana – tanto più quando coinvolge un settore dinamico come la floricoltura, autentico emblema della Liguria, forte di oltre 4000 aziende e foriero di una immagine positiva all’estero con l’80% delle esportazioni nelle principali città del mondo. L’attenzione di Regione Liguria è costante, ad oggi ammonta a circa 1.900.000 euro il totale complessivo dei progetti di cooperazione, di durata biennale o triennale (tutti attualmente in fase di attuazione), finanziati nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale a partire dal 2020. Si promuove in particolare il collegamento tra il mondo produttivo e quello della ricerca e dei servizi di formazione per sviluppare o introdurre nelle imprese le innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, indispensabili per una floricoltura ligure ancora più moderna e sostenibile”.

“Dopo un anno complesso a livello internazionale, a causa della pandemia, la floricoltura ligure nel 2021 è tornata a crescere in maniera significativa con una delle stagioni migliori degli ultimi anni – conclude Luca De Michelis, presidente del Distretto Florovivaistico Ligure - È in questo contesto che abbiamo deciso di investire creando un mezzo utile per gli addetti ai lavori e allo stesso tempo un’occasione di far conoscere sempre di più il nostro prodotto”. Il Distretto Florovivaistico della Liguria è stato creato nel 2001 per rappresentare tutti i settori della filiera. Il suo compito primario è l’elaborazione di linee guida per lo sviluppo e il rilancio del settore. Realizza inoltre direttamente in partnership con Regione Liguria, enti pubblici e realtà private attività di promozione di fiori e piante made in Liguria.

È possibile rimanere aggiornati su www.flornewsliguria.it e iscrivendosi alla newsletter.

C.S,

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium