/ Cronaca

| 24 settembre 2021, 15:33

Minacce di morte a Toti: "Per ogni leone da tastiera c'è la legge, avanti coi vaccini"

Scajola: "Questo clima d'odio e di violenza non è tollerabile, caro Giovanni continuiamo il nostro lavoro con passione, a te la massima solidarietà"

Minacce di morte a Toti: "Per ogni leone da tastiera c'è la legge, avanti coi vaccini"

"Per ogni leone da tastiera c’è la legge ed io nel mio ruolo di rappresentante delle istituzioni non smetterò mai né di denunciare chi insulta e minaccia né di promuovere con tutte le mie forze la vaccinazione contro il Covid, senza indietreggiare di un centimetro perché è l’unica strada per uscire dalla pandemia": questo il commento del presidente regionale Giovanni Toti alla notizia relativa alla denuncia di un 36enne no vax torinese, accusato di minacce di morte nei suoi confronti.

"Grazie alle forze dell’ordine - continua Toti - che dopo le nostre segnalazioni hanno identificato uno dei no vax dal quale da giorni ricevevo minacce, ai colleghi delle istituzioni, ai medici e a tutti coloro che sono finiti nel mirino dei no vax dico: denunciate sempre e andiamo avanti a testa alta".

L’assessore regionale Marco Scajola interviene in merito: “Un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine che in pochi giorni sono risalite alla persona che aveva più volte minacciato il presidente Toti, questo clima d'odio e di violenza non è tollerabile; persone come Toti sono impegnate in prima linea per tutelare la salute dei cittadini e meritano perciò rispetto ed il massimo sostegno da parte di tutti: caro Giovanni continuiamo il nostro lavoro con passione, determinazione e sacrificio lavorando senza pausa per la nostra Liguria, a te la massima solidarietà e la mia vicinanza”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium