/ Cronaca

Cronaca | 17 settembre 2021, 17:05

Ventimiglia: ragazzo con documenti falsi aggredisce poliziotti e finisce in manette

La Polizia di Stato di Ventimiglia ha arrestato, ieri sera, un cittadino gambiano di 25 anni per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.

Ventimiglia: ragazzo con documenti falsi aggredisce poliziotti e finisce in manette

La Polizia di Stato di Ventimiglia ha arrestato, ieri sera, un cittadino gambiano di 25 anni per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Il ragazzo manifestando un comportamento aggressivo aveva spaventato numerose persone nella piazza della stazione della città di confine.  

Il 25enne è stato bloccato da alcuni operatori della Guardia di Finanza, in quel momento impegnati nel servizio permanente di sicurezza disposto nella zona dalla Questura di Imperia. L’uomo veniva immediatamente accompagnato dai sanitari, allertati dalla Polizia, nell’ospedale di Bordighera, dove oltraggiava pesantemente i medici, gli infermieri ed i poliziotti.

Dopo essere stato dimesso è stato portato negli uffici del Commissariato per controlli amministrativi. A seguito della perquisizione il 25enne è stato trovato in possesso di sei documenti d’identità, intestati a persone diverse di nazionalità straniera e due carte postepay, di cui non sapeva spiegare la provenienza.

Per tutta la durata delle operazioni il gambiano ha opposto una strenua resistenza, colpendo e ferendo due agenti con spinte, calci e arrecando lesioni personali, con una prognosi di guarigione di 10 giorni ciascuno. L’uomo, irregolare in Italia e con precedenti di Polizia a carico è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Inoltre è stato denunciato per sostituzione di persona, oltraggio, appropriazione indebita e non avendo ottemperato al precedente ordine di espulsione, per violazione del testo unico Immigrazione. 

I documenti rinvenuti sono stati sequestrati e sottoposti a ulteriori accertamenti. Nella mattinata odierna, nel Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ventimiglia, in videoconferenza, si sono svolti l’udienza di convalida e il procedimento per direttissima. Dopo la convalida dell’arresto il Giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Imperia, in attesa della successiva udienza il 5 ottobre.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium