Leggi tutte le notizie di ARTIGIANATO & DE.CO. CON CNA ›

Artigianato & DE.CO. con CNA | 03 settembre 2021, 09:00

Dal legno al suono: l’antica arte della liuteria di David Ferrarese

A Badalucco (IM) un laboratorio artigiano creativo, che trasforma una tavola di legno in una chitarra.

Dal legno al suono: l’antica arte della liuteria di David Ferrarese

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

Oggi andiamo in una bottega a Badalucco, dove un giovane maestro liutaio ripara e realizza preziose chitarre e strumenti musicali unici.

David Ferrarese ci racconta come nasce uno strumento a pizzico. quali attrezzi e quali legni si utilizzano, quanto deve stagionare il legno e quanto può costare uno strumento di altissima qualità.

Lo troviamo nel suo laboratorio impegnato tra trucioli e scalpelli, tra tavole e pialle.

 

 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

 

Pur essendo molto giovane David ha già maturato un’esperienza importante, che gli ha permesso di ottenere importanti riconoscimenti, ed oggi può contare su una clientela affezionata.

Il segreto del suo successo sta nell’essere riuscito a trasformare in lavoro la sua grande passione per le chitarre. Progettazione, costruzione e riparazione di strumenti non sono soltanto un lavoro, ma rappresentano un’arte antica, quella della liuteria.

 

La produzione artigianale permette una personalizzazione dello strumento e garantisce una qualità sonora inarrivabile dalle produzioni industriali. Per produrre una chitarra ci vogliono circa due mesi di lavoro, dalla progettazione alla lavorazione, e per questo hanno prezzi superiori,

Ma sono pezzi unici, in particolare chitarre classiche ed acustiche, particolarmente curate e che permettono di eseguire brani anche molto impegnativi tecnicamente e musicalmente.

In questo laboratorio si possono osservare e ascoltare suoni di strumenti realizzati con legno diversi: dall’ulivo, che rappresenta la valle argentina al cedro, dall’abete al maggiociondolo. E con il legno avanzato si preparano piccoli gadget come matite, porta tessere, plettri e portachiavi. Il tutto realizzato con estro e creatività.

 

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano si tratta “prodotti di grande eccellenza e produzioni rare. Questi sono i veri protagonisti di questo viaggio che porta i lettori a scoprire le bellezze del territorio e da dove viene quello che mangiamo e da chi è prodotto. Ma soprattutto scopriamo anche il grande contributo degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un viaggio fra le botteghe artigiane del Ponente ligure, che rappresentano anche un presidio di socialità per tanti borghi e vallate dell’entroterra. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

La Liuteria Ferrarese si trova a Badalucco (Imperia) invia Cristoforo Colombo, telefono 334.8530338 mail: ferrarese.david@gmail.com

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 14 settembre
martedì 31 agosto
venerdì 27 agosto
mercoledì 25 agosto
martedì 24 agosto
venerdì 20 agosto
martedì 17 agosto
venerdì 13 agosto
venerdì 06 agosto
martedì 03 agosto
venerdì 30 luglio
martedì 27 luglio
venerdì 23 luglio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium