Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Politica | 25 agosto 2021, 07:16

Dolceacqua chiude un’estate da incorniciare e inizia a pianificare il gemellaggio con Monaco 2023, Gazzola: “Eventi, incontri, cultura e anche una mini Olimpiade” (Video)

Le parole del sindaco a ‘2 ciapetti con Federico’ per commentare i progetti turistici e il futuro del paese

Dolceacqua

Dolceacqua

Fine estate è tempo di bilanci anche per i paesi dell’entroterra che, come tutto il Ponente, fanno i conti con una stagione da incorniciare.
Parole di grande soddisfazione anche da parte del sindaco di Dolceacqua, Fulvio Gazzola che, intervento a ‘2 ciapetti con Federico’, ha commentato: “È andata benissimo già con l’apertura di maggio ai francesi c’era stata un’invasione, il commercio ha lavorato e anche le attività ricettive se contiamo che abbiamo 600 posti letto. Una parte sono stati italiani che hanno riscoperto l’Italia e qui abbiamo mare e montagna. Con il lockdown i turisti hanno riscoperto anche l’attività all’aria aperta e la natura. Il binomio vincente mare-entroterra”.

Abbiamo la fortuna di avere una ciclabile che ci collega alla costa  - ha aggiunto Gazzola - bisogna lavorarci, a volte le cose avvengono per caso, ma bisogna investire. Ho apprezzato molto anche le attività commerciali che si sono adattate ai cambiamenti come le biciclette elettriche e anche noi stiamo predisponendo un bando. Ma serve collaborazione. Quest’anno è stato un successo, ma dobbiamo mettere in programmazione e rendere questa terra più appetibile”.

Tema centrale sono le divisioni campanilistiche che troppo spesso hanno portato danno al turismo di zona: “Il campanile purtroppo la fa ancora da padrone, tante parole ma poi ognuno pensa a sé. Sono un po’ dispiaciuto perché ho sempre faticato da sindaco e da assessore a trovare collaborazione, si ha difficoltà a investire in una programmazione. Ho seguito una mia linea di continuità e questo mi ha permesso di costruire un prodotto anche rischiando. Dolceacqua ha avuto una crisi florovivaistica alla fine degli anni ’80 con una popolazione sotto i 1.700, ora siamo 2.166, una crescita incredibile ed è cresciuta anche investendo sul turismo. Penso possa essere un esempio. Abbiamo investito molto sul castello dei Doria e le persone del paese non capivano perché non si investisse in strade o altro, ma ora il castello incassa 70 mila euro all’anno di bigliettazione. Serve una programmazione a lungo termine e manca una regia provinciale sul turismo. Serve capacità di promozione e investimento, purtroppo non abbiamo grandi aziende che possano investire. Se tutti quanti mettessimo qualcosa, insieme potremmo risolvere questo problema. Siamo 200 mila abitanti, non abbiamo bisogno di flussi turistici ampi come in altre regioni”.

Infine Dolceacqua ha da giocarsi la prestigiosa carta dell’amicizia e del futuro gemellaggio con Monaco. “Il gemellaggio è stata una sorpresa - spiega Gazzola - visti i rapporti personali con Monaco volevo creare qualcosa che potesse andare avanti anche dopo il mio mandato, avevo proposto un patto di amicizia perché i gemellaggi Monaco li rifiuta anche con città molto importanti. E invece il sindaco mi ha proposto il gemellaggio. Nel 2023 saranno 500 anni da quando Dolceacqua firmò una carta di fedeltà alla famiglia Grimaldi. Per tutto il 2023 ci saranno eventi sia a Dolceacqua che a Monaco con scuole, appuntamenti culturali, una ‘mini olimpiade’ con atleti italiani e monegaschi. L’idea è che non sia solo un gemellaggio sulla carta, ma che le due realtà si conoscano. Inoltre la mia intenzione non sarà portare solo Dolceacqua a Monaco, ma saremo accompagnati anche da altri Comuni della provincia. Dolceacqua non può essere vincente da sola, l’idea è quella di utilizzare questa vetrina per promuovere il nostro territorio. Da settembre inizieremo a pianificare”. 

Pietro Zampedroni


Iscriviti alla chat WhatsApp dedicata alla nostra rubrica di approfondimento settimanale.
Ogni martedì alle ore 21.00 sarà online la rubrica “2 ciapetti con Federico” condotta da Federico Marchi. Per rimanere informati sugli ospiti, sulle tematiche trattate e per intervenire con le vostre domande in diretta, potete iscrivervi al nostro servizio gratuito. Come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 095 4317
- inviare un messaggio con il testo CIAPETTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SANREMO sempre al numero 0039 348 095 4317.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 07 dicembre
lunedì 06 dicembre
domenica 05 dicembre
sabato 04 dicembre
venerdì 03 dicembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium