Elezioni comune di Diano Marina

 / Attualità

Attualità | 17 luglio 2021, 13:26

Coronavirus: tre 'Open night' mercoledì, giovedì e venerdì per chi vuole vaccinarsi senza prenotazione

Durante le tre serate sarà possibile fare senza prenotazione la prima dose del vaccino Pfizer o anticipare la seconda dose. Anche se non c'è ancora la conferma nella nostra provincia dovrebbero svolgersi al Palafiori di Sanremo e al Palasalute di Imperia.

Coronavirus: tre 'Open night' mercoledì, giovedì e venerdì per chi vuole vaccinarsi senza prenotazione

Per garantire una maggiore copertura dal virus e dalle sue varianti a chi sta ancora aspettando di vaccinarsi e a chi deve fare la seconda dose, verranno organizzate tre nuove open night in tutta la Liguria.

L’appuntamento è per mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio dalle 19 alle 22. Durante le tre serate sarà possibile fare senza prenotazione la prima dose del vaccino Pfizer o anticipare la seconda dose. Anche se non c'è ancora la conferma nella nostra provincia dovrebbero svolgersi al Palafiori di Sanremo e al Palasalute di Imperia.

Pfizer se la prima è stata fatta almeno 21 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni); Moderna se la prima è stata fatta almeno 28 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni).

Per quanto riguarda la vaccinazione eterologa le persone con meno di 60 anni che hanno fatto AstraZeneca possono anticipare la loro seconda dose di Pfizer/Moderna se hanno ricevuto la prima da almeno 8 settimane (fino ad un massimo di 12 settimane).

Partirà invece nei primi giorni di ottobre la campagna di vaccinazione antinfluenzale sul territorio ligure, come nel 2020 con un mese di anticipo rispetto agli anni precedenti per garantire a tutti i soggetti, in particolare i più fragili e maggiormente
a rischio, di potersi vaccinare gratuitamente. Lo ha deciso la giunta regionale, con uno stanziamento da 1 milione e 500mila euro per l'acquisto di 100mila vaccini in più rispetto all'anno scorso (600mila complessivi).

“Come nell'autunno passato, anche quest’anno la campagna di vaccinazione inizierà con un mese di anticipo rispetto agli anni precedenti - spiega il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti – per garantire un’ulteriore protezione alla cittadinanza. Nel 2020 grazie all’avvio anticipato della campagna, l'ampia copertura vaccinale ha sostanzialmente evitato ricoveri ospedalieri dovuti a complicanze causate dal virus influenzale. Una strategia che si è rivelata fondamentale, quando abbiamo dovuto affrontare la seconda e la terza ondata della pandemia, garantendo nei nostri ospedali tutti i posti letto necessari per i pazienti positivi al Covid-19”.

Si ripete anche quest'anno la novità introdotta in Liguria nel 2020 con la gratuità della vaccinazione antinfluenzale già dai 60 anni in su (e non 65 anni come in passato) e per i più piccoli, dai 6 mesi ai 6 anni. Rimane gratuito il vaccino per gli ultra 65enni e per le categorie e i soggetti a rischio di tutte le età. Saranno i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta a somministrare il vaccino presso i propri studi o nelle strutture di Igiene e sanità pubblica delle Asl.

Per quanto riguarda la vaccinazione anti-pneumococcica, l’offerta attiva e gratuita sarà consigliata a partire dai 65 anni di età contestualmente alla vaccinazione antinfluenzale con un ulteriore investimento da parte di Regione di 1 milione di euro. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium