Leggi tutte le notizie di ARTIGIANATO & DE.CO. CON CNA ›

Artigianato & DE.CO. con CNA | 13 luglio 2021, 07:00

Camporosso (IM): il profumo e il sapore della biodiversità nel giardino di Marco Damele (Video)

Non solo Cipolla egiziana, ma anche prodotti di eccellenza e della migliore tradizione ligure coltivati da un agricoltore, che lavora con passione e attenzione alla sostenibilità ambientale.

Camporosso (IM): il profumo e il sapore della biodiversità nel giardino di Marco Damele (Video)

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, la gastronomia, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

Oggi andiamo a Camporosso a scoprire l’azienda Damele nata nel 1950 e che ha saputo rinnovarsi nel segno di una riscoperta della bioversità, dedicandosi alla coltivazione di prodotti dimenticati e antiche varietà,

Marco, l’ultimo erede della famiglia, ha sviluppato nuove e interessanti iniziative attente all’ambiente ed ai temi della sostenibilità come la creazione del “Giardino della Biodiversità”, che riceve ogni giorno la visita di numerosi appassionati di botanica.

 

Per vedere il video CLICCA QUI

 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

La Cipolla egiziana riscoperta e coltivata negli ultimi anni è stata inserita nell’Arca del Gusto di Slow Food. Semplice da coltivare, anche in vaso sul balcone, cresce in condizioni climatiche estreme, ma soprattutto è particolarmente adatta ad essere utilizzata in cucina per il suo gusto gradevole e per la facilità di abbinamento ad ogni preparazione, dall’antipasto al dolce.

Marco Damele è uno dei promotori di questo interessante progetto di salvaguardia della diversità biologica locale. La Cipolla egiziana è sempre più richiesta da agricoltori, appassionati e grandi chef nazionali ed internazionali.  Oggi può vantare una produzione annua di oltre 50.000 bulbi e piante in vaso.

Negli ultimi anni, è notevolmente aumentato il numero di appassionati del verde, un piacere sia per i giovani che per gli anziani. Una passione, un momento di svago dopo una giornata di lavoro, che in alcuni casi è anche dettata da necessità e risparmio. Nelle proposte di questa azienda si trova un‘agricoltura adatta a tutti, semplice, sicura ed economica.

“La coltivazione e vendita della cipolla egiziana ligure, reintrodotta nel 2012 fa a Camporosso (IM) – ci spiega Marco Damele - è semplicemente la riscoperta di una varietà antica, per anni dimenticata: Una pianta un tempo molto diffusa nei nostri terreni che, per diverse ragioni, è via via scomparsa. La sua promozione per noi rappresenta la salvaguardia del nostro patrimonio storico, artistico e naturale, la cui importanza non è legata soltanto a fattori culturali, ma anche al recupero di forme meno inquinanti di coltivazioni agricole e di conoscenza delle tradizioni.  La Cipolla egiziana, con la sua anima secolare fa parte della nostra storia agricola. Possiamo affermare che l'Allium cepa viviparum, comunemente conosciuta come Cipolla egiziana ligure, non ha un'origine egiziana, ma è una pianta "migrante". Sappiamo per certo che la civiltà egizia adorava le cipolle, ma non conosceva e non utilizzava questo antico bulbo. Il gusto dolce e gradevole, insieme con il basso contenuto di zolfo la rendono ideale per ogni piatto e indicata anche a chi non sopporta il gusto più accentuato della cipolla comune. Può essere utilizzata cruda per preparare un particolare pesto o per insaporire le insalate, ma anche per aromatizzare l’acqua per renderla ancora più dissetante. Proprio il suo uso in cucina è stato determinante per il suo successo e la diffusione. Perché non è solo facile da coltivare e bella da vedere, ma soprattutto buona da mangiare”.

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano si tratta “prodotti di grande eccellenza, produzioni rare e De.Co. Sono i veri protagonisti di questo viaggio che porta i lettori a scoprire le bellezze del territorio e da dove viene quello che mangiamo e da chi è prodotto. Ma soprattutto scopriremo anche il grande contributo in tutti i settori degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

L’azienda Damele si trova a Camporosso (Imi) in via 2 giugno dispone di una vivace pagina faceook dove si possono seguire le numerose iniziative e dispone anche di un blog ricco di ricette con la cipolla egiziana

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 14 settembre
venerdì 03 settembre
martedì 31 agosto
venerdì 27 agosto
mercoledì 25 agosto
martedì 24 agosto
venerdì 20 agosto
martedì 17 agosto
venerdì 13 agosto
venerdì 06 agosto
martedì 03 agosto
venerdì 30 luglio
martedì 27 luglio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium