/ Attualità

Attualità | 06 luglio 2021, 07:11

Imperia, il campo sportivo del Prino si rifà il look, affidata la manutenzione del verde. Vassallo: "I lavori procedono. L'obiettivo è ospitare gare internazionali"

L'intervento costerà circa 38mila euro per tre anni e sarà effettuato dalla ditta 'Verde Verticale Sas' di Dolcedo. "Vogliamo restituire ai cittadini, sottolinea l'assessore, una struttura pienamente funzionale e all'avanguardia"

Imperia, il campo sportivo del Prino si rifà il look, affidata la manutenzione del verde. Vassallo: "I lavori procedono. L'obiettivo è ospitare gare internazionali"

La vegetazione del campo sportivo 'A. Lagorio' del Prino, a Imperia, e il suo manto erboso, saranno curati dalla ditta 'Verde Verticale Sas', con sede a Dolcedo, a partire da questo mese fino al dicembre del 2023. 

Il lavoro è stato affidato all'azienda dal Comune, proprietario dell'impianto sportivo, attraverso una trattativa diretta condotta grazie al MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione), per un esborso complessivo di 37.820 Euro: 8.540 euro verranno liquidati per la manutenzione ordinaria del verde fino al dicembre 2021 mentre saranno corrisposti all'azienda ulteriori 14.640 Euro per il 2022 e altrettanti per il 2023.

Il Comune ha deciso di esternalizzare il servizio, visto che non dispone del personale necessario alla manutenzione ordinaria dell'impianto, che presto verrà rimesso in funzione completamente rimesso a nuovo.

La ditta 'Verde Verticale Sas' sarà tenuta ad effettuare la concimazione del manto erboso tre volte l'anno, a controllare e manutenere l'impianto di irrigazione compreso il monitoraggio e la sostituzione delle batterie una volta esaurite, oltre ad effettuare lo sfalcio dell'erba, con pulizia della pista e conferimento in discarica dei materiali così prodotti.

"I lavori vanno avanti su tutto l'impianto sportivo per una complessiva riqualificazione della struttura - spiega l'assessore comunale con delega allo Sport Simone Vassallo. Abbiamo rifatto il verde interno e l'impianto di irrigazione, abbiamo installato un sistema digitale di rilevazione della velocità dei corridori sulla pista di atletica la cui copertura è stata rinnovata. Abbiamo poi anche realizzato una seconda via di ingresso al campo sportivo, che permette l'accesso anche dalla parte ciclabile, quella del Prino, mentre prima si poteva entrare solo dal lato opposto, quello più prossimo al casello autostradale". 

"E' chiaro che tutto procede compatibilmente con le temperature alte e con i rallentamenti causati dal Covid, ma ora i lavori vanno avanti - conclude l'assessore; il nostro interesse non è aprire il campo 10 giorni prima per fare contento qualcuno, quanto piuttosto quello di restituire ai cittadini una struttura pienamente funzionale e all'avanguardia, capace di ospitare eventi di livello internazionale, cosa che prima non era più possibile".

Carlo Ramoino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium