/ Attualità

Attualità | 04 luglio 2021, 12:33

La società per la promozione dell’Università passa da S.p.a. a fondazione: Sanremo dà l’ok, ma spinge per una sede in città

Rossano: “Il nostro bilancio indica una somma di 250 mila euro, questo è l’impegno dell’amministrazione per mantenere l’importo con la nascita di una sede sanremese che tutti auspichiamo”

La società per la promozione dell’Università passa da S.p.a. a fondazione: Sanremo dà l’ok, ma spinge per una sede in città

Nuovo passo avanti nella trasformazione da S.p.a. a Fondazione della società che si occupa della promozione dell’Università di Imperia. La nuova denominazione sarà Fondazione ‘P.u.po.li.’ e vedrà la partecipazione dei Comuni della provincia e di Sanremo, interessata però alla presenza di una sede sul territorio comunale.

La pratica per il passaggio di denominazione sta adesso affrontando il percorso amministrativo della commissione consigliare e, poi, del consiglio comunale. Perché il cambiamento da S.p.a. a fondazione? Perché la prima formula prevede il lucro, mentre la seconda no.

È una pratica propedeutica per l’assetto societario e istituzionale dell’Università sul territorio imperiese - ha spiegato l’assessore Massimo Rossano - oggi il Comune di Sanremo partecipa alla SPU con il 19.4% del capitale sociale e negli ultimi 20 mesi ci sono stati molti sviluppi a livello assembleare, all’unisono tutti i Comuni partecipanti hanno espresso il loro intendimento di trasformare la società in una fondazione. Siamo gli ultimi tra i Comuni che portano in votazione la bozza di statuto siccome abbiamo voluto approfondire alcune tematiche relative alla presenza di una sede a Sanremo. Ci sono interlocuzioni tra il management della società e il Comune per una sede sul territorio”.

All’interno della fondazione ci sarà non solo un Cda, ma anche un soggetto di controllo come oggi avviene all’interno della S.p.a. - ha aggiunto Rossano durante la riunione della commissione - l’aspetto politico sarà spinto sulla base di questo passaggio per andare a concretizzare le numerose interlocuzioni con l’attuale presidente, Gianni Giuliano, che sta accogliendo le nostre richieste. Il nostro bilancio indica una somma di 250 mila euro, questo è l’impegno dell’amministrazione per mantenere l’importo con la nascita di una sede sanremese che tutti auspichiamo. L’intento dell’amministrazione Biancheri è quello di concludere quanto nacque nel 1992 con la SPUI, poi diventa SPU”.

Nel testo dello statuto si legge che la sede sarà a Imperia ma, nel caso di attivazione di nuovi corsi, la sede di uno o più di essi sarà nel territorio comunale di Sanremoquale Comune con maggior numero di residenti del territorio di riferimento e in considerazione della posizione di centralità rispetto al territorio stesso”.

Dopo il passaggio in commissione, la votazione è poi passata al consiglio comunale che ha approvato la pratica.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium